Frutta e verdura sono due gruppi di alimenti che non dovrebbero mancare mai nella propria dieta. A confermarlo arriva una ricerca realizzata dall’American Heart Association, organizzazione che riunisce i cardiologi degli Usa. Alla base dello studio un concetto molto semplice. Un maggiore consumo di frutta e verdura è associato a una maggiore longevità negli uomini e nelle donne, secondo i dati raccolti in quasi 2 milioni di adulti. In particolare, cinque porzioni giornaliere di frutta e verdura, consumate come 2 porzioni di frutta e 3 porzioni di verdura, possono essere la combinazione ottimale per una vita più lunga. Questi risultati supportano le attuali raccomandazioni dietetiche che consigliano di mangiare più frutta e verdura al fine di migliorare il proprio stato di salute.

La dieta 5 al giorno: frutta e verdura a volontà

Una dieta ricca di frutta e verdura aiuta a ridurre il rischio di contrarre malattie cardiovascolari. Tuttavia, solo circa un adulto su dieci mangia abbastanza alimenti di questo tipo secondo l’istituto statunitense che ha condotto la ricerca. “Noi raccomandiamo da quattro a cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, ma i consumatori probabilmente ricevono messaggi incoerenti su ciò che definisce l’assunzione giornaliera ottimale – ha detto l’autore principale dello studio Dong D.Wang, epidemiologo – La nostra analisi ha prodotto risultati simili a quelli di altre ricerche fatte in tutto il mondo, il che supporta la plausibilità biologica dei nostri risultati e suggerisce che questi risultati possono essere applicati in ogni popolazione”. Wang ha affermato che questo studio identifica in 5 al giorno il livello ottimale di assunzione di frutta e verdura.

I dettagli dello studio

Per condurre la ricerca, più di 100mila adulti sono stati seguiti per quasi trent’anni. I set di dati includevano informazioni dietetiche dettagliate raccolte ogni due o quattro anni. Per questa analisi, i ricercatori hanno incluso anche i dati sull’assunzione di frutta e verdura da 26 studi che includevano circa 1,9 milioni di partecipanti provenienti da tutti i continenti. I risultati non lasciano spazio a dubbi.  L’assunzione di circa cinque porzioni di frutta e verdura al giorno è associata a maggiore longevità.  Mangiare più di cinque porzioni non porta a ulteriori benefici.

Non tutti gli alimenti delle categorie frutta e verdura offrono gli stessi benefici. Ad esempio le verdure amidacee, come i piselli e il mais, i succhi di frutta e le patate non sono associati a un rischio ridotto di morte per malattie croniche specifiche. Invece, le verdure a foglia verde, tra cui spinaci, lattuga e cavolo, e frutta e verdura ricche di beta carotene e vitamina C, come agrumi, bacche e carote, hanno mostrato ottimi benefici a lungo termine per l’organismo umano. “Frutta e verdura sono fonti naturali di nutrienti che possono essere incluse nella maggior parte dei pasti e sono essenziali per mantenere sani il nostro cuore e il nostro corpo” conclude Wang.

Andrea indiano

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here