Frutta e diabete: ecco quella che si può mangiare senza rischi per la salute

Chi ha il diabete sa bene come non sia semplice inserire nella propria dieta frutti compatibili con questa patologia. La frutta è un alimento che presenta un basso contenuto di grassi e calorie ma non di carboidrati e zuccheri, che al contrario sono presenti in quantità più che sensibili e che, come è risaputo, sono i principali nemici di chi soffre di diabete.

Secondo quanto suggerito dalle linee guida di un’alimentazione sana, i carboidrati non devono mai mancare in una dieta equilibrata ma se si ha il diabete bisogna fare attenzione alla qualità e alla quantità dei carboidrati ingeriti.

Scendendo nel dettaglio, la frutta tende ad avere un contenuto di carboidrati più elevato rispetto ad altri alimenti, come la verdura. Nonostante questo, i diabetici possono mangiarla a patto di prediligere alcuni frutti rispetto ad altri. Siccome siamo ormai in piena estate vediamo quali sono i frutti estivi con un basso indice glicemico.

Anguria

Nonostante abbia un sapore molto dolce, l’anguria è un frutto amico dei diabetici in quanto presenta un bassissimo numero di carboidrati al suo interno: solo 7,55 grammi per 100 grammi di anguria. Inoltre il cocomero presenta un’elevata quantità di vitamina A e ha un’alta percentuale d’acqua che lo rende un alimento altamente idratante e dalle proprietà sazianti. Naturalmente non si deve esagerare con le porzioni visto che la quantità di zucchero raccomandata a un diabetico è comunque molto bassa. Gli esperti consigliano di non superare la dose di 100 grammi al giorno.

Nespole

Le nespole contengono soltanto 47 calorie per 100 grammi, circa 12 grammi di carboidrati e 1,7 grammi di fibra alimentare. Inoltre contengono tanta acqua, sali minerali come potassio, fosforo, magnesio e calcio e vitamina C.

Pesche

Anche le pesche, come le nespole, sono un frutto dolce e succoso, ma nonostante questo presentano una moderata quantità di zuccheri; per ogni 100 grammi di pesche consumate l’organismo assimila solo 9,54 grammi di carboidrati.

Ciliegie

Fresche e gustose, le ciliegie sono un frutto che può essere tranquillamente consumato da chi ha il diabete in quanto presentano un bassissimo indice glicemico. Basti pensare che nella scala IG raggiungono il valore di 22 e quindi rientrano tra gli alimenti che presentano l’indice glicemico più basso in assoluto visto che gli alimenti con alto IG si attestano intorno al 70.

Melone

Come l’anguria anche il melone è amico dei diabetici, nonostante presenti una percentuale di carboidrati leggermente più alta rispetto al cocomero; sono 8,16 i grammi di carboidrati presenti in 100 grammi di melone.

Albicocche

Le albicocche sono il frutto ideale per tenere a bada la glicemia e anche per mantenere la linea in quanto hanno pochissime calorie, hanno un alto potere saziante e presentano un bassissimo indice glicemico. Questi elementi le rendono ideali sia come spuntino che come colazione ma anche come frutto da fine pasto per aumentare il senso di sazietà e limitare la fame nervosa.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here