fbpx

Fondo pensione, 3 soluzioni a confronto

Modi per ritirare la pensione

Il fondo pensione integrativo è una soluzione scelta ormai da molti italiani. Il principale motivo è quello di assicurarsi un’entrata in più a fianco alla pensione di domani, che, secondo le prospettive dell’Inps, sarà di meno di mille euro al mese per ben 8 milioni di cittadini.

Inoltre, ci sono anche dei vantaggi fiscali: gli importi versati nel fondo pensione nell’anno solare (fino a un massimo di 5.165 euro) sono deducibili dai propri redditi.

Altro vantaggio, sono i rendimenti: l’orizzonte a lungo termine dell’investimento nel fondo pensione garantisce alle compagnie maggiori margini di investimento, quindi tassi di interesse mediamente più alti rispetto ad altri strumenti simili.

Ecco alcune soluzioni offerte da tre delle principali compagnie assicurative presenti in Italia.

Fondo pensione aperto di UnipolSai

Il fondo di previdenza di UnipolSai consente a chi lo sottoscrive di scegliere l’investimento corrispondente al profilo di rischio e ai rendimenti attesi. Si tratta di un prodotto certificato, sviluppato in collaborazione con Bureau Veritas. Una caratteristica che garantisce al cliente più sicurezza in termini di chiarezza dei costi, informazioni e tutela del capitale.

Nel concreto, funziona così: si aderisce al Fondo Pensione Aperto scegliendo la somma iniziale e l’importo dei versamenti successivi in base alle esigenze del cliente e, in seguito, si può decidere di aumentare, diminuire o sospendere l’importo da versare. In particolare, UnipolSai Previdenza FPA prevede 7 comparti ed è possibile aderire fino a 4 comparti per diversificare l’investimento in base alla propensione al rischio e ai rendimenti attesi. La scelta iniziale può essere modificata dopo 12 mesi di permanenza riallocando il capitale e/o i versamenti futuri in uno o più comparti, attraverso il meccanismo degli switch. I versamenti avvengono tramite bonifico bancario. Inoltre, è possibile chiedere un’anticipazione su quanto maturato in alcuni specifici casi:

Spese mediche straordinarie per il cliente o la sua famiglia (fino al 75% del maturato).

Acquisto o ristrutturazione della prima casa, del cliente o dei suoi figli, purché siano trascorsi almeno 8 anni di iscrizione alla previdenza complementare (fino al 75% del maturato).

Altre esigenze, purché siano trascorsi almeno 8 anni di iscrizione alla previdenza complementare (fino al 30% del maturato).

Il riscatto di può chiedere prima di aver maturato i requisiti pensionistici secondo le modalità previste dalla normativa vigente:

Riscatto parziale (50% della posizione) in caso di cessazione dell’attività lavorativa che comporti l’inoccupazione per periodi compresi tra i 12 e i 48 mesi ed in caso di ricorso del datore di lavoro a procedure di mobilità o cassa integrazione ordinaria o straordinaria.

Riscatto totale nel caso di invalidità permanente che comporti una riduzione significativa della capacità lavorativa (almeno 67% di invalidità) o in caso di cessazione dell’attività lavorativa che comporti l’inoccupazione per un tempo superiore ai 48 mesi.

Riscatto in caso di decesso: ​se avviene prima di aver diritto alla prestazione pensionistica, la posizione individuale viene liquidata ai beneficiari designati o, in assenza di designazione, agli eredi.

Le prestazioni pensionistiche saranno erogate al raggiungimento dei requisiti per l’ottenimento della pensione pubblica, con almeno 5 anni di partecipazione al Fondo Pensione Aperto. Si può scegliere tra la rendita vitalizia rivalutabile annualmente, pagabile al beneficiario finché è in vita. Rendita vitalizia reversibile pagabile al beneficiario e, dopo suo decesso, ad altra persona designata. Rendita certa per i primi 5 o 10 anni e successivamente vitalizia. Si può chiedere anche la liquidazione immediata di una parte del capitale maturato (massimo il 50%). Il rimanente sarà liquidato sotto forma di rendita vitalizia, a condizione che questa raggiunga l’importo minimo stabilito per legge in relazione all’assegno Sociale. In caso contrario, la prestazione sarà liquidata interamente come capitale.

Per quello che riguarda i costi di questa soluzione, è possibile visualizzarli nel dettaglio qui.

Fondo pensione aperto Generali Global

Questo fondo pensione dà la possibilità di scegliere tra cinque diversi comparti d’investimento, con diversi profili: dal più prudente al più dinamico.

Per chi preferisce delegare la gestione dei propri accantonamenti, sono previsti anche due programmi di gestione della propria posizione: Life Cycle PRUDENTE e DINAMICO; entrambi ripartiscono i contributi investiti tra i cinque comparti a disposizione secondo schemi prefissati, e aumentando automaticamente l’investimento, con l’avvicinarsi dell’età pensionabile, nei comparti più prudenti.

A questo fondo pensione è possibile inoltre aderire in forma individuale o collettiva.

Tra i punti di forza evidenziati da Generali per questo fondo pensione, la possibilità di scegliere fra tre tipologie di prestazione al momento del pensionamento: solo rendita, solo capitale o misto rendita e capitale. Richiedere, durante la fase di accumulo, anticipazioni di liquidità, per necessità legate, anche in questo caso, a:

spese sanitarie straordinarie

acquisto o ristrutturazione della prima casa

altre esigenze personali

Inoltre, anche per Generali Global si può richiedere il riscatto totale o parziale della propria posizione previdenziale, in caso di cessazione o, per le adesioni collettive, di cambio dell’attività lavorativa e di riduzione della capacità di lavoro causata da invalidità permanente

È inoltre possibile tutelare i propri cari e dare continuità ai progetti della famiglia, attivando le garanzie previste per prematura scomparsa o invalidità totale e permanente. In questi casi Generali Italia pagherà un capitale aggiuntivo ai beneficiari prescelti.

Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito dell’azienda e provare a calcolare un preventivo.

Fondo pensione Allianz Previdenza

Anche Allianz Previdenza è un fondo pensione aperto dedicato a chi vuole costruirsi una pensione integrativa da affiancare a quella pubblica, raggiunta l’età pensionabile.

La misura e la periodicità della contribuzione sono scelte dal sottoscrittore al momento dell’adesione e possono
essere successivamente variate. Nel corso dell’anno sono consentiti versamenti aggiuntivi.

Dal momento del pensionamento e per tutta la durata della vita verrà poi erogata una rendita, calcolata in base al montante previdenziale accumulato e all’età del cliente in quel momento. Al pensionamento, sarà possibile scegliere di percepire un capitale fino a un importo pari al 50% di quanto accumulato. Se si è iscritti a un fondo di previdenza complementare da prima del 29 aprile 1993, oppure quando il calcolo della rendita vitalizia risulta di ammontare
molto contenuto, è possibile richiedere l’intero importo della prestazione in forma di capitale.

Anche in questo caso è possibile chiedere anticipazioni e riscatti: in qualsiasi momento si può richiedere un’anticipazione, fino al 75% di quanto maturato, per far fronte a spese sanitarie di particolare gravità, che possono riguardare anche il coniuge e i figli. Si deve invece aspettare almeno otto anni per poter richiedere un’anticipazione, fino al 75% di quanto maturato, per l’acquisto della prima casa di abitazione, per il cliente o per i suoi figli, o per le spese di ristrutturazione della prima casa, oppure un’anticipazione, fino al 30%, per altre esigenze di carattere
personale.

Per vicende rilevanti legate alla vita del sottoscrittore (es.: disoccupazione, riduzione della capacità lavorativa a meno di un terzo a seguito di invalidità permanente), ovvero qualora vengano meno i requisiti di partecipazione alla forma pensionistica, ai sensi del comma 5 dell’art. 14 del decreto, è consentito di riscattare, in tutto o in parte, la posizione maturata a quel momento, indipendentemente dagli anni che ancora mancano al raggiungimento della pensione.

I comparti di investimenti per Allianz Previdenza sono sei, diversificati in base ai gradi di rischio.

Maggiori informazioni su questo fondo pensione qui, mentre a questa pagina è possibile visualizzare i costi.

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!