Fare giardinaggio diventa uno sport

Arriva direttamente dalla first lady americana Michelle Obama l’invito a tutti gli americani a mettersi a dieta e a fare movimento. Una sollecitazione fatta anche da molti medici negli Stati Uniti vista l’altissima percentuale di obesi nel paese,

 

ma la novità introdotta da Michelle Obama nella sua battaglia salutista dallo slogan “Let’s Move” (muoviamoci!) è l’idea che lo sport si può fare in tanti modi differenti, anche facendo giardinaggio.

Potare, innaffiare, trapiantare e seminare possono diventare degli ottimi esercizi di allungamento e stretching se fatti in modo adeguato.

L’idea non è nuova. Nel 1997 l’americano Dottor William Bird aveva avuto l’idea di unire la ginnastica al volontariato ecologico, istituendo la cosiddetta “green gym”, ovvero l’attività fisica integrata al giardinaggio. Ogni lezione si apre con una parte teorica per conoscere gli attrezzi e le tecniche del mestiere, seguita dal riscaldamento e dagli esercizi fisici.

L’idea si è diffusa rapidamente in tutta Europa e nelle maggiori città è possibile seguire dei veri e propri corsi con trainer esperti di questa disciplina. In Italia sono le associazioni ambientaliste a portare avanti questa disciplina: Legambiente e Wwf, ad esempio, organizzano giornate all’aria aperta tra ginnastica e giardinaggio.

g.n. – redazione@altraeta.it

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here