Si chiama “Efluelda” ed è il vaccino antinfluenzale che verrà distribuito anche in Italia a partire dalla prossima stagione influenzale soprattutto agli over 65 i soggetti che più di altri rischiano di andare incontro a complicazioni dopo aver contratto il virus della comune influenza.

Un vaccino “potenziato”

Efluelda conterrà una quantità di antigene (la proteina in grado di favorire la risposta immunitaria dell’organismo e la conseguente creazione di anticorpi) quattro volte superiore rispetto al normale vaccino quadrivalente. L’utilizzo del vaccino è stato autorizzato dall’Unione Europea e ora, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha ottenuto la concessione all’immissione in commercio anche in Italia.

Lo scorso inverno la comune influenza ha colpito 7,6 milioni di italiani

Stando ai dati forniti dall’ultimo bollettino stagionale di InfluNet, durante la stagione 2019 2020 l’influenza, in Italia, ha colpito 7,6 milioni di persone, un numero da non trascurare soprattutto dopo la pandemia da coronavirus che ha messo a dura prova il sistema sanitario nazionale.

Ed è proprio all’interno di un quadro di prevenzione in vista della possibile seconda ondata pandemica prevista per il prossimo autunno che si inserisce Efluelda, il primo vaccino antinfluenzale quadrivalente ad alto dosaggio la cui somministrazione agli over 65 è vivamente consigliata.

Il vaccino, infatti, è stato sperimentato e sviluppato proprio per offrire una protezione migliore ai soggetti con età superiore ai 65 anni, che a causa della normale influenza possono andare incontro a gravi complicanze tra cui polmonite, eventi cardio-vascolari e ictus.

Il contributo dell’Università di Genova

Il Dipartimento di Scienze della salute dell’Università di Genova ha contribuito allo sviluppo clinico del vaccino quadrivalente, partecipando come centro sperimentatore italiano al trial clinico autorizzativo europeo. Secondo i ricercatori italiani Efluelda permetterà una maggiore protezione ai soggetti che, per il fisiologico fenomeno di immunosenescenza (invecchiamento del sistema immunitario) hanno bisogno di rafforzare le proprie difese contro le infezioni stagionali.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here