Lui, classe 1944. Lei, classe 1969. Nel corso dei loro anni nello showbiz, il matrimonio di Michael Douglas e Catherine Zeta-Jones ha fatto parlare a lungo di sé. Fra differenza d’età, relazioni precedenti, dipendenze e problemi di salute, i due hanno dimostrato di avere un vero e proprio matrimonio di ferro. Un’unione indistruttibile che ha resistito a problemi familiari e tanti tanti pettegolezzi. E chi lo avrebbe mai detto, con 25 anni di differenza fra uno e l’altra? Ma partiamo dall’inizio, perché anche il primissimo incontro tra Douglas e Zeta-Jones è stato straordinario. 

Un corteggiamento un po’ sfacciato

“Voglio essere il padre dei tuoi figli”. A quanto pare, la sera del primo incontro Douglas avrebbe detto questa frase a Catherine Zeta-Jones. Nessuno ancora sapeva che sarebbe stato proprio così. L’anno era il 1998 e il posto il Deauville Film Festival in Francia. L’attrice gallese stava promuovendo La leggenda di Zorro con la co-star Banderas. Douglas, che sin dall’inizio aveva messo gli occhi su di lei, pare abbia fatto carta false pur di sedersi al suo fianco. Nella foto di quella sera che Catherine Zeta-Jones ha postato su Instagram, si nota la giovanissima attrice guardare rapita Douglas. Dopotutto lui all’epoca è già una leggenda: figlio d’arte (suo padre è Kirk Douglas), ha girato film come La sindrome cinese, Attrazione Fatale, Un giorno di ordinaria follia

Insomma, i due si piacciono e tra loro scatta subito la scintilla. È dopo la cena e le interviste, seduti al bar a conoscersi, che Douglas pronuncia la famosa frase. Ma Catherine Zeta-Jones non ci sta: troppo diretto, troppo sfacciato. Gli dà la buonanotte e se ne va. Cosa fare? Douglas va sul classico: fiori e un biglietto di scuse. Che, è più che evidente, funzionarono. 

Nel 2000, il matrimonio di Douglas e Zeta-Jones

Il 25 è un numero che si ripete più volte nella loro storia: sono entrambi nati il 25 settembre e fra di loro ci sono 25 anni di differenza. Questo, anche se ha a lungo stuzzicato la stampa, a loro non sembra interessare più di tanto. Dopo un paio di anni di frequentazione intensa, finalmente iniziano a parlare di matrimonio. Forse spinti dalla prima gravidanza di lei? Ad agosto del 2000 nasce il primo figlio Dylan. A novembre dello stesso anno avrà luogo il matrimonio di Douglas e Zeta-Jones. Un vero e proprio evento, con 300 invitati del grande schermo e musica di Art Garfunkel: uno dei più costosi nella storia di Hollywood

Iniziano i primi problemi

Poco dopo la nascita della seconda figlia Carys, le prime, profonde incrinature vengono a galla. Il primo problema per la coppia è la dipendenza da sesso dell’attore, per la quale deve recarsi in una clinica specializzata per sessuomani. Un disturbo molto difficile da trattare, profondamente doloroso per una coppia. Dopo, Michael Douglas si ammala di cancro alla gola, causato, secondo le sue dichiarazioni, dal sesso orale praticato in rapporti occasionali. Un altro duro colpo da affrontare per Catherine Zeta-Jones, che non lascia il marito nemmeno un attimo durante il periodo della sua malattia. 

Quando lui sta meglio, è lei che si trova a combattere con problemi di salute. Nel 2011 le viene diagnosticato il disturbo bipolare della personalità, accompagnato da depressione. Nello stesso periodo, il figlio del primo matrimonio di Douglas, Cameron, viene arrestato per droga per la prima volta. Per il matrimonio di Douglas e Zeta-jones è troppo, i due nel 2013 si separano per la prima volta e lui va via di casa. 

La fine di un amore? Per niente!

Passa un periodo di incertezze, in cui la stampa non fa che parlare della loro definitiva rottura. Ma Michael Douglas e Catherine Zeta-Jones stupiranno tutti, ricomponendo il loro matrimonio. Douglas dichiarerà durante uno show televisivo che in realtà non soffriva di dipendenza da sesso, ma da alcol. Sarebbe stato tutto una trovata pubblicitaria per l’uscita di Basic Instinct. L’alcol per lui sarà ancora un problema, ma Catherine sarà al suo fianco. Come lui è al suo nella battaglia contro la depressione. Insomma, un matrimonio che ha resistito a tanto e che proprio quest’anno si avvia verso la celebrazione dei 20 anni. In che modo ci stupiranno? Intanto qui potete vedere gli auguri che Michael ha fatto a Catherine per il suo compleanno.

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here