Doro presenta i suoi smartphone silver friendly

La rivoluzione della silver age passa anche attraverso gli smartphone, grazie a Doro, la multinazionale specializzata nello sviluppo di prodotti e servizi di telecomunicazione dedicati alla terza età. Non è un segreto che a causa della rapida evoluzione dei dispositivi mobili dedicati alle telecomunicazioni, gli over 60 siano stati colpiti da un gap tecnologico che spesso gli impedisce di utilizzare gli smartphone di ultima generazione in maniera corretta.

La mission di Doro è così quella di fornire smartphone di qualità con un’interfaccia silver friendly in grado di guidare gli utilizzatori nell’utilizzo delle nuove tecnologie senza farli rinunciare al piacere di utilizzare sistemi che spesso si rivelano fondamentali per la loro vita sociale.

Gli smartphone messi a punto dall’azienda tecnologica sono basati sul diffusissimo sistema Android di Google e sono in tutto e per tutto degli smartphone di ultima generazione, che permettono di effettuare video chiamate, di navigare in internet di inviare e ricevere messaggi di testo, di video chiamare e di realizzare video e filmati. Rispetto agli smartphone standard hanno un interfaccia più immediata attraverso la quale risulta più semplice accedere alle funzioni fondamentali.

La schermata principale si presenta con tre icone grandi: Chiama, Visualizza, Invia. Attraverso questi tre semplici comandi è possibile accedere alle principali funzioni dello smartphone, evitando che l’utilizzatore si perda tra app e menù e riesca facilmente a portare a termine le azioni che intende effettuare.

Anche il sotto-menù si caratterizza per icone grandi e immediate attraverso le quali si può accedere alle funzioni: Cerca, Ascolta, Scatta (fotocamera), Scopri e Ascolta.

Durante il Silver economy Forum di Genova, Mauro Invernizzi, country director Italy Doro Ab, ha illustrato questa piccola grande rivoluzione tecnologica: «La prima cosa che i nostri dispositivi mobili chiedono agli utilizzatori non appena vengono accese e se questi abbiano mai utilizzato uno smartphone. Se la risposta è negativa, lo smartphone mostra la sua interfaccia silver friendly, in caso contrario mostra un’interfaccia android standard caratterizzata comunque da alcune icone che ne facilitano l’utilizzo».

«La tecnologia messa a punto da Doro – ha sottolineato Invernizzi – si rivolge ai senior per aiutarli a superare le barriere digitali. Per questo abbiamo sviluppato un prodotto che non è solo tecnologico in quanto è uno smartphone di ultima generazione, ma è un dispositivo pensato soprattutto per andare incontro alle loro esigenze di utilizzo».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here