Nonostante l’estate sia ancora lontana, uno studio dell’Università di Bergen in Norvegia mette in guardia le donne in post menopausa sui danni causati da un’eccessiva esposizione al sole.

Esposizione al sole, gli effetti sulle donne in post menopausa


Lo studio dell’Università norvegese è stato realizzato all’interno di un filone di ricerca che analizza da tempo gli equilibri ormonali delle donne in relazione alla fase della menopausa. Scendendo nel dettaglio, i ricercatori hanno scoperto che i raggi ultravioletti possono influenzare in maniera negativa i livelli degli ormoni delle donne in post-menopausa.

Per arrivare a questa conclusione il team di ricercatori ha analizzato gli effetti della luce del sole su 580 donne in post-menopausa provenienti da tutta l’Europa occidentale, quantificando anche la quantità di radiazioni ultraviolette a cui le donne erano state esposte e tenendo conto dell’utilizzo di possibili protezioni come le creme protettive. Lo studio ha così evidenziato che nelle persone che si erano maggiormente esposte alla luce del sole erano presenti livelli minori di estrogeni e livelli maggiori di gonadotropine.

Secondo i ricercatori, livelli più bassi di estrogeni e livelli più alti di altri ormoni come le gonadotropine possono portare a gravi problemi di salute. In particolare ad un rischio maggiore di osteoporosi, di malattie cardiache e di malattie neurodegenerative tra cui l’Alzheimer.

L’importanza delle creme solari

Proprio per questo motivo, secondo i ricercatori, è molto importante utilizzare sempre la protezione solare quando ci si espone ai raggi ultravioletti. Questo non significa rinunciare ai benefici dei raggi solari. È, infatti, bene sottolineare che un’adeguata esposizione alla luce solare permette di mantenere un buon livello di vitamina D nel sangue. La vitamina D aumenta l’efficienza del sistema immunitario. Per cui è bene esporsi alla luce diretta del sole senza nessun tipo di protezione solare per massimo 15 minuti. Trascorso questo tempo è necessario utilizzare le protezioni solari indipendentemente dalla temperatura o dalla sensazione di calore sul corpo.

Andrea Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here