Il futuro della nostra alimentazione potrebbe essere a base di larve. Questo è quello che lascia intravedere una recente dichiarazione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) che ha sottolineato come: “Le larve di vermi della farina sono sicure da mangiare come un insetto intero essiccato o come polvere”.

Larve e alimentazione: la dieta del futuro?

Dopo la richiesta di una valutazione portata avanti da un’azienda francese specializzata nell’allevamento di insetti, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, che ricordiamo ha sede a Parma, ha definito le larve come un alimento ricco di fibre e proteine e senza apparenti controindicazioni.

Servono comunque nuovi studi

“Non ci sono svantaggi nutrizionali nel loro consumo”, hanno sottolineato gli esperti, ma sono necessarie ulteriori ricerche su possibili reazioni allergiche. Sulla base del parere dell’Efsa, la Commissione europea deve ora presentare agli Stati membri un progetto di proposta per autorizzare l’immissione sul mercato di vermi della farina essiccati e prodotti derivati, nonché le condizioni di commercializzazione. Il settore spera in un via libera definitivo entro la metà del 2021.

«Questa prima valutazione del rischio di un insetto come nuovo alimento può aprire la strada alla prima approvazione di questo tipo a livello dell’Ue», ha dichiarato Ermolaos Ververis, responsabile scientifico del gruppo Efsa che si è occupato dello studio. «La nostra valutazione è un passo decisivo per garantire la sicurezza dei consumatori», diventata obbligatoria con l’entrata in vigore di un regolamento Ue sui nuovi alimenti nel gennaio 2018, spiega.

Non solo larve ma anche grilli e cavallette nella dieta di domani

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare sta inoltre esaminando anche richieste su grilli e cavallette, per determinare se siano adatti al consumo. Da sempre, infatti, in diverse aree del mondo dall’Africa all’Asia, all’America Latina si consumano circa un migliaio di specie di cavallette e grilli. Ma nell’Ue, gli allevamenti di insetti vengono prevalentemente utilizzati per nutrire gli animali da allevamento, in particolare il pesce.

Andrea Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here