Dementia Dog: un amico a 4 zampe per chi è malato

Vivere meglio grazie alla presenza nella propria vita di un amico a 4 zampe. Anche quando si è affetti da demenza. Dementia Dog è un programma scozzese che esplora dal punto di vista sociale, emotivo e pratico come questi animali possano aiutare le persone affette da malattie come l’Alzheimer. E lo fa attraverso cani addestrati adeguatamente per garantire supporto e compagnia.

Un aiuto canino ai malati di demenza

I fondatori del soggetto sono associazioni che vantano una lunga esperienza e sono attive da anni nel loro campo. Si tratta di Alzheimer Scotland, che da 40 fornisce supporto e assistenza nei casi di demenza e di Dogs For Good, che prepara e addestra cani in grado di aiutare persone con specifiche difficoltà. Adesso, grazie al progetto pilota da loro voluto, anche chi è affetto da demenza può fare affidamento su un cane da assistenza. Attivo da 3 anni in Scozia, Dementia Dog sta operando anche in Australia, con la collaborazione di Assistance Dogs Australia e HammondCare.

Dementia Dog: rafforzare la routine e la socializzazione

I cani di Dementia Dog apprendono abilità chiave per supportare i malati nella loro vita di tutti i giorni. Sanno aprire e chiudere le porte, sono in grado di aiutare i loro amici umani a spogliarsi, vanno a prendere e portano gli astucci con le medicine, evitando così che ci si dimentichi dei farmaci. Un aiuto a tutto tondo. In particolare, i cani del progetto permettono di mantenere in casa una routine e uno scopo quotidiano, scandendo con la loro presenza tutti i momenti della giornata.

Portare fuori il cane per una passeggiata aiuta i malati di Alzheimer a ridurre il loro isolamento e a socializzare di più. Inoltre, influisce positivamente anche a livello emotivo, donando maggiore fiducia nelle proprie capacità. Chi si sentiva insicuro ad uscire da solo, senza familiari, amici oppure operatori al seguito, può vivere con maggiore serenità una camminata salutare, accompagnato dal proprio fedele amico peloso.

Un supporto in casa e nelle case di cura

Dementia Dog è pensato per sostenere sia le persone che sono nei primi stadi della malattia e possono convivere nella propria casa con un cane, sia chi non ha questa opportunità perché si trova in una struttura. L’Associazione ha intrapreso attività anche all’interno di centri comunitari come le case di cura. Attraverso un programma di 6-8 visite alla settimana, le persone affette da demenza possono rafforzare la propria indipendenza e fiducia in sé grazie al contatto con i cani da assistenza. Tutto questo con il supporto dei professionisti sociosanitari e di un addestratore, sempre presenti durante gli incontri.

Leggi anche Il cane è il miglior amico del cuore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here