Al termine di un lungo confronto tra governo e Regioni, il Consiglio dei Ministri ha varato il nuovo decreto per l’emergenza Covid-19 che definisce le regole definitive da seguire durante le feste di Natale, fino all’Epifania.

Scatta da lunedì 21 dicembre e dura fino al 6 gennaio il divieto di spostamento tra regioni, compresi quelli per raggiungere le seconde case. Chi si trova fuori dalla propria regione, può sempre rientrare nella propria abitazione, residenza o domicilio.

Regole per il Covid-19: a Natale giornate rosse, arancione e gialle

Nei giorni festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre e il 6 gennaio (quindi il 24, 25, 26 e 31 dicembre e l’1, 2, 3, 5 e 6 gennaio) tutta l’Italia sarà “zona rossa”. In questi giorni saranno consentite le visite a parenti e amici: il massimo è di due persone non conviventi, oltre ai minori di 14 anni, che potranno spostarsi per raggiungere nelle abitazioni private familiari e parenti più stretti. Potranno farlo una sola volta al giorno e verso una sola abitazione.

Trascorso Natale, il 28, 29, 30 dicembre e il 4 gennaio l’Italia entrerà in zona arancione: durante queste giornate saranno consentiti gli spostamenti tra Comuni piccoli, cioè quelli con una popolazione non superiore a 5000 abitanti, e per una distanza non superiore a 30 chilometri dai relativi Comuni. Rimane esclusa però la possibilità di spostarsi nei capoluoghi di provincia.

Il 21, 22 e 23 dicembre si seguono le restrizioni da fascia gialla, ma resta fermo il divieto di spostamento tra le regioni.

Negozi, bar, ristoranti

Nei giorni in cui l’Italia è zona rossa, rimarranno aperti i negozi di alimentari, le farmacie e le parafarmacie. Gli altri esercizi potranno rimanere aperti sulla base dei rispettivi codici Ateco. Resteranno chiusi bar e ristoranti, con la possibilità di effettuare asporto e consegna a domicilio dalle 5 alle 22. Negli altri giorni i negozi rimarranno aperti fino alle 21 e bar e ristoranti continueranno a osservare il consueto orario, con chiusura alle 18. Centri commerciali chiusi nei giorni “arancioni” e “rossi”.

Paola Pedemonte

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here