Predisposta in questi giorni la campagna vaccinale anti-Covid 19 destinata agli over 80, una delle fasce di popolazione a maggior rischio di contagio e ricovero in ospedale. Alcune regioni sono già partite con le prime prenotazioni (è il caso di Abruzzo, Campania, Lazio, Trentino Alto Adige e Valle D’Aosta), in altre le tempistiche sono ancora incerte (Basilicata, Calabria, Marche). Alcune prevedono una sorta di “vax day” inaugurale (Liguria e Piemonte), prima di avviare la campagna vera e propria. Ecco come si sta organizzando l’Italia.

 

Campagna vaccinale per over 80: come si stanno organizzando le Regioni?

 

Nord

 

In Lombardia le prenotazioni per la vaccinazione apriranno il 24 febbraio, con le prime dosi somministrate agli over 80 a fine mese. La procedura per la prenotazione avverrà tramite un portale ad hoc, in cui sarà possibile registrarsi. La Regione prevede un’importante campagna di comunicazione diretta ai lombardi, specialmente in vista della fase successiva, quella della vaccinazione di massa.

 

In Piemonte le vaccinazioni per le persone anziane (non ricoverate in rsa), inizieranno il 21 febbraio con un V-Day. I medici di famiglia dovranno definire gli elenchi dei pazienti, in base a priorità, mentre le Asl fisseranno gli appuntamenti e li comunicheranno agli interessati. In Liguria la data di apertura delle vaccinazioni è lunedì 15 febbraio, mentre tra il 12 e 13 è previsto un V-Day regionale. Ci saranno vari modi per prenotarsi in regione: tramite Cup, medici di famiglia o in farmacia, grazie a un accordo fra Regione, Alisa (l’azienda sanitaria regionale) e l’unione delle associazioni titolari di farmacia. Clicca qui per maggiori informazioni.

 

In Trentino Alto Adige è già possibile prenotare la propria dose di vaccino tramite Cup: in base alle previsioni, si punta a coprire la fascia degli ultraottantenni entro marzo. Stesso discorso per la Valle d’Aosta, dove ci si può prenotare dall’8 febbraio: info e contatti qui. Per quello che riguarda il Veneto, le prenotazioni sono già partite: la data prevista per le prime somministrazioni dovrebbe essere il 15 febbraio per gli over 80 e il 22 febbraio con gli over 75. Dal 10 febbraio agende aperte anche in Friuli Venezia Giulia, con priorità per le persone anziane e fragili: anche qui è stata predisposta una rete di farmacie, Cup e medici di famiglia per la prenotazione. Stessa rete coinvolta anche nelle vaccinazioni in Emilia-Romagna: 75 i team predisposti per la somministrazione delle dosi. Clicca qui per ulteriori info sugli over 80.

 

Centro

 

Mentre riaprono le agende per le prenotazioni del vaccino per gli operatori sanitari e socio-sanitari, in Toscana si parte anche con le vaccinazioni a over 80, insegnanti e forze armate da domenica 14 febbraio. Nel Lazio le prenotazioni erano partite l’1 febbraio, ma l’alto numero di richieste aveva mandato in tilt il sistema per qualche ora. Le agende per prenotare la dose di vaccino anti-Covid per gli ultraottantenni sono sempre aperte. Quasi 50 ospedali coinvolti in regione, di cui 22 a Roma. In Umbria (qui le informazioni), concluso il richiamo per gli oss, lunedì 8 febbraio si aprono le prenotazioni dedicate ai più anziani, mentre in Abruzzo per ora è stata predisposta una piattaforma dedicata per le manifestazioni di interesse a vaccinarsi.

 

Sud

 

La Campania ha attivato una propria piattaforma web, dove è possibile aderire alla campagna vaccinale regionale per gli over 80: si prevede la partenza delle prime somministrazioni a metà mese. In Puglia le prenotazioni partono l’8 febbraio, mentre le somministrazioni delle dosi sono in programma dal 15. La Sicilia ha invece aderito per prima al portale ideato dal governo e realizzato da Poste Italiane per la prenotazione online delle vaccinazioni. Così hanno fatto anche Marche, e Calabria. Gli over 80 possono già registrarsi (clicca qui per accedere). Oltre alla piattaforma online, i siciliano possono prenotarsi anche attraverso un call center dedicato (800.009.966, da lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, esclusi sabato e festivi).

 

La Sardegna, infine, attende entro fine mese la consegna delle dosi necessarie a vaccinare circa 13 mila dei 117 mila over 80 dell’isola. Le prenotazioni avvengono tramite Cup con il supporto dei medici di famiglia. In Basilicata la fase che coinvolgerà i più anziani dovrebbe partire a fine mese, ma non ci sono ancora date ufficiali. In Molise prime dosi destinate agli ultraottantenni in arrivo da metà febbraio, secondo quanto ha annunciato il presidente della Regione. La stampa locale solleva però numerosi dubbi su come e quando queste dosi verranno somministrate ai diretti interessati, considerando non solo la lentezza del piano regionale dei vaccini, ma anche l’assenza di un efficiente sistema di prenotazione.

 

Clicca qui per le faq e info utili sul sito della vaccinazione anti-Covid del governo

 

Paola Pedemonte

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here