Regione Veneto fa da apripista per la sperimentazione di un nuovo tipo di tampone rapido antigenico per il Covid-19. Primo in italia, il test è dotato di procedure estremamente semplici e ha una altissima attendibilità. Non è per nulla invasivo e il risultato arriva in soli dieci minuti, senza aver bisogno di passare prima dal laboratorio. Questo rende possibile effettuare il tampone in qualsiasi ambiente, grazie all’utilizzo di un piccolo apparato. Le modalità di questo tipo di tampone potrebbero aprire la possibilità, in prospettiva, di usare il test anche in autosomministrazione. 

Covid-19: nuovo tampone rapido cambia la modalità di esecuzione dell’esame

Il tampone rapido per il Covid-19 sviluppato dalla Regione Veneto è un ulteriore passo avanti verso una modalità di screening più efficiente e funzionale. Numerosi i contesti in cui questo test potrà rivelarsi utile: dalle scuole agli studi dei medici di famiglia. La novità è stata presentata venerdì 2 ottobre dal primario di microbiologia di Treviso e coordinatore delle microbiologie del Veneto, dottor Roberto Rigoli, durante il punto stampa del Presidente della Regione Luca Zaia. Il Presidente stesso durante la conferenza ha dato una dimostrazione, sottoponendosi al tampone in autosomministrazione. 

Le dichiarazioni di Luca Zaia sul nuovo test rapido antigenico

 “Siamo grati al dottor Rigoli e alla sua equipe – ha detto Zaia – perché il loro lavoro costituisce la nuova frontiera della prevenzione dal coronavirus e apre scenari finora nemmeno immaginabili, essendo possibile utilizzare questo metodo semplice, veloce e sicuro non solo per la ricerca del Covid 19, ma per tanti altri tipi di esame. Il Veneto è il primo in Italia a fare questo passo. È la logica conseguenza della scelta di non fermarsi mai di fronte a un risultato acquisito, ma di cercare continuamente nuove evoluzioni”.

“Con questo metodo si potrà, ad esempio, fare l’esame all’interno delle scuole, dotare del kit i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta che lo vorranno e lo riceveranno gratuitamente per eseguirlo ai loro assistiti, evitare le lunghe code di chi vuole sottoporsi al test ai drive in attivati in tutto il Veneto, evitare ai più piccoli il fastidioso tampone tradizionale che li fa soffrire. Le gare per l’acquisto del necessario sono già partite e contiamo di poter avviare questo nuovo cammino nel giro di poche settimane”.

La procedura del nuovo tampone rapido

Visti i ridottissimi tempi di attesa, questo nuovo tipo di tampone permetterebbe di effettuare veri e propri test di massa. La procedura è semplice: l’ha illustrata durante la conferenza il dottor Rigoli. Si utilizza un tamponcino di piccole dimensioni, meno invasivo di quello classico, che viene inserito semplicemente nella fossa nasale e fatto ruotare brevemente all’interno di entrambe le narici. Una volta estratto, il tampone viene inserito in una provetta. Qui si scioglie l’antigene e il contenuto viene analizzato da un apparecchio che processa il tampone e ne dà l’esito in dieci minuti. La differenza con il precedente tampone molecolare rinofaringeo non è solo nei tempi di attesa. Con il vecchio tipo di test, infatti, si doveva entrare anche di dieci, dodici centimetri nella cavità nasale.

“Questo ci consentirà – ha detto Zaia – di non restare aggrappati all’attività di laboratorio e di portare la diagnostica fuori dall’ospedale, praticamente ovunque, con la stessa garanzia di attendibilità del risultato. Non è poco – ha concluso – anzi è una rivoluzione”.

La massima autorità scientifica americana ha già validato il test e gli strumenti per eseguirlo. Si tratta a tutti gli effetti di un test rapido antigenico, modalità riconosciuta anche dal Ministero della Salute italiano. Per questo motivo gli esperti della Regione ritengono non sia necessaria una ulteriore valutazione a livello ministeriale.

Micol Burighel 

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here