Covid-19 e perdita di gusto e olfatto

Già poche settimane dopo la sua comparsa in Occidente, l’infezione da coronavirus ha mostrato come sia in grado di danneggiare, tra le altre cose, i sensi del gusto e dell’olfatto. Ad approfondire questo aspetto della malattia polmonare provocata dal virus SARS-CoV-2, sono i dati riportati in uno studio apparso su International Forum of Allergy & Rhinology.

I dati in questione sono il frutto di un’indagine portata avanti dai ricercatori dell’Università della California a San Diego che ha evidenziato come dopo la febbre e l’affaticamento, la perdita di gusto e olfatto rappresenti  uno dei principali sintomi iniziali di chi viene colpito da Covid 19.

Stando ai dati raccolti dai ricercatori dell’Università della California, la perdita di questi due sensi è molto profonda ma nonostante questo una volta  superata la fase acuta dell’infezione ritornano ad essere operativi dopo circa quattro settimane.

In merito alle analisi effettuate, Carol Yan, otorinolaringoiatra e chirurgo presso l’Università di San Diego ha dichiarato che:  “Il nostro studio non solo ha dimostrato che l’elevato impatto su odore e sapore è specifico dell’infezione da Covid-19, ma anche che per la maggior parte delle persone il recupero sensoriale è  generalmente rapido”.

Uno degli aspetti ancora da chiarire è quello che vede nei giovani e nelle donne la maggiore propensione a soffrire di alterazioni dell’olfatto. Per quanto riguarda il gusto, invece,  l’88 percento dei pazienti riscontra difficoltà nell’identificare aromi anche molto diversi tra loro come il dolce, il salato e l’amaro. Ovviamente il coronavirus non è l’unico patogeno a incidere sui sensi di gusto e olfatto, alterazioni simili sono state, infatti, descritte in malattie come il virus di Epstein-Barr, la parainfluenza, il rinovirus o persino altri virus della famiglia dei coronavirus come quello della Sars del 2003, che aveva dato origine ad un’epidemia molto simile a quella attuale ma per fortuna circoscritta nella zona  asiatica.

Andrea Carozzi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here