Prendersi cura di un orto è da sempre uno dei passatempi preferiti dai senior. Una recente ricerca condotta dall’Università di Sheffield nel Regno Unito sembra sottolineare proprio come coltivare un orto abbia effetti positivi sia sul benessere fisico che su quello mentale.

La ricerca

La ricerca ha, infatti, evidenziato una serie di benefici che l’orticoltura esercita su chi la pratica con costanza. Per arrivare a queste conclusioni i ricercatori hanno reclutato 163 volontari inglesi e gallesi che gestivano degli orti condivisi. I dati ottenuti da questa osservazione hanno evidenziato che chi cura un orto dà vita a diverse attività sociali e comunitarie,. Tra queste la condivisione dei prodotti alimentari in eccesso, lo scambio di conoscenze e l’apprezzamento del tempo trascorso all’aria aperta.

Il diario dei partecipanti

I volontari coinvolti nell’indagine sono stati invitati a tenere un diario al fine di registrare tutti i dati relativi alla coltivazione del loro orto: quello che coltivavano, gli scambi che avevano con le altre persone e le sensazioni che provavano nel gestire un pezzo di terra.

I dati emersi: coltivare un orto fa bene alla salute fisica e mentale

Gli autori dello studio hanno evidenziato come coltivare l’orto sia un’attività in grado di offrire dei benefici sia fisici che mentali. Stando ai dati raccolti, gli ortocoltori provano sensazioni positive nel condividere cibo, conoscenze abilità ma anche nel parlare di eventi che riguardano la loro comunità.

Sempre stando ai dati emersi dallo studio, coltivare un orto è un ottimo modo per tenere lontana la solitudine, soprattutto dopo una certa età. I benefici derivano anche dall’osservare le piante crescere e, ovviamente, dal poterle poi utilizzare in cucina. Un altro beneficio derivante dal coltivare un orto è quello di avere maggior accesso a frutta e verdura (alimenti toccasana per la salute fisica) e di praticare costantemente attività fisica. Lavorare la terra, infatti, richiede spesso un notevole sforzo fisico anche a chi pratica questa attività per hobby e questo ha delle ricadute positive sulla salute dei muscoli e dell’apparato cardiocircolatorio.

Andrea Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here