fbpx

Cicloturismo: le nuove iniziative della Fiab

Che sport fare dopo i 70 anni?

Un intero weekend con un ricco calendario di iniziative in tutta Italia per celebrare il cicloturismo, una forma di vacanza attiva e responsabile, sempre più apprezzata e praticata da persone di ogni età.

Due giornate, 19 e 20 giugno, in cui salire in sella alla propria bicicletta e andare alla scoperta delle bellezze, dei sapori e dei colori dei territori italiani, a partire da quelli più vicini: gli itinerari fuori porta, i parchi regionali, le ciclabili adatte a tutti, le riserve naturali e le oasi, le cascine dietro casa con i prodotti a km 0, le ciclovie di qualità lungo ferrovie dismesse o corsi d’acqua. E, ancora, il ricco patrimonio culturale fatto di ville, castelli, borghi, monumenti storici e chiese antiche, senza dimenticare ristoranti tipici, botteghe, trattorie, cantine e aziende agrituristiche dove gustare le specialità eno-gastronomiche della regione.

È con questo spirito che FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta e ActiveItaly, la rete di Tour Operator italiani specializzati nel turismo attivo e sostenibile, organizzano la prima edizione delle #GiornateNazionaliCicloturismo, sabato 19 e domenica 20 giugno 2021, per promuovere il turismo in bicicletta come volano economico e chiave di rilancio per l’economia locale e per far ripartire il settore turistico in sicurezza (già l’estate 2020 ha visto circa 5 milioni di cicloturisti italiani con un giro d’affari compreso tra i 5 e i 7 miliardi di euro).

Cicloturismo, attività per tutti

Tutti possono avvicinarsi all’esperienza del cicloturismo partecipando alle tantissime e facili escursioni su due ruote proposte durante il week-end dagli operatori della rete ActiveItaly e dalle 190 associazioni FIAB locali presenti su tutto il territorio nazionale (calendario completo in costante aggiornamento sul sito andiamoinbici.it di FIAB).

In molte escursioni in bicicletta è previsto anche il coinvolgimento di realtà e di produttori locali, per visite mirate e assaggi di prodotti tipici: il cicloturismo è sinonimo di sostenibilità ambientale e coinvolge i diversi attori della filiera. È noto, inoltre, che chi scopre il piacere di muoversi in bicicletta per una gita o una vacanza, è portato a scegliere questo mezzo anche al rientro a casa: il cicloturismo, in questo senso, facilita un circuito virtuoso e contribuisce così a cambiare le città per renderle più vivibili e sane attraverso la mobilità ciclistica. Ulteriori dettagli nel Manifesto dell’Iniziativa, redatto in occasione delle #GiornateNazionaliCicloturismo.

Le #GiornateNazionaliCicloturismo del 19 e 20 giugno sono organizzate da FIAB e ActiveItaly con il supporto della Fondazione Cariplo e il patrocinio di: Ministero della Transizione Ecologica, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Ministero del Turismo, Confindustria ANCMA, Euromobility, Federparchi, WWF, ANBI, Amodo, Legambiente Turismo e Ispra.

Aderiscono all’iniziativa anche: Bicitalia, Eurovelo, ComuniCiclabili, ECF-European Cyclists’ Federation, Natura 2000, Sic2Sic, CIAB-Club Imprese Amiche della Bicicletta, Albergabici, Biciviaggi FI.

Qui il calendario delle iniziative

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!