Pur non essendo un alimento particolarmente diffuso in Italia, il burro d’arachidi è un prodotto che si sta facendo conoscere grazie alle sue proprietà nutrizionali. Il burro di arachidi è, infatti, un alimento ricco di proteine, acidi grassi insaturi, fibre e vitamine. Insomma, nelle dosi giuste, un vero toccasana per l’intero organismo.

Burro di arachidi, ottima fonte di proteine

Come anticipato il burro di arachidi è ricco di proteine che aiutano a mantenere e in alcuni casi ad accrescere la massa muscolare. Scendendo nel dettaglio il 20% del valore energetico offerto dal burro d’arachidi è costituito da proteine. Questo elemento lo rende un alimento particolarmente consigliato per contrastare forme lievi di sarcopenia (la perdita di massa muscolare in età avanzata).

Ricco di grassi buoni

Oltre ad offrire una buona dose di proteine, il burro di arachidi è ricco di grassi vegetali, più precisamente di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi. Il corpo umano non può fare a meno di questi macronutrienti in quanto svolgono processi importanti nell’organismo come ad esempio quello di tenere basso il livello del colesterolo cattivo.

 

Fonte di vitamine, sali minerali e fibre

Fare il pieno di vitamine, minerali e fibre è semplice se si tiene un barattolo di burro di arachidi in casa. Il peanut butter è ricco di questi macronutrienti ed in particolare di vitamina B3, vitamina E, fosforo, ferro, magnesio e calcio. Tutti elementi che contribuiscono tra le altre cose ad un buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare.

 

L’importante è scegliere quello giusto

Come molti altri prodotti anche il burro di arachidi viene venduto in diverse versioni. Il nostro consiglio è quello di scegliere quello che presenta la minor quantità di additivi al suo interno. È infatti bene ricordare che un buon prodotto è realizzato con arachidi tostate, un pizzico di sale e nulla più.

Se fatto in casa è meglio

Realizzare da soli un ottimo peanut butter non è difficile. Basta tostare, in un forno ventilato a 160°, la quantità desiderata di arachidi per 8 minuti. Finita questa fase, frullare in un mixer le arachidi abbrustolite e aggiungere un pizzico di sale. Più le arachidi vengono frullate più il burro d’arachidi sarà cremoso. Al contrario il prodotto risulterà più croccante.

Andrea  Carozzi

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here