Buona e un vero toccasana per l’organismo: ecco i segreti dell’anguria

È fresca, dissetante e leggera. Stiamo parlando dell’anguria, il frutto che più di ogni altro rappresenta l’estate. Ma oltre a essere buona e gustosa, l’anguria ha molte proprietà che la rendono un frutto speciale: vediamole insieme.

Favorisce l’idratazione dell’organismo

L’anguria è composta al 92% d’acqua e dall’8% di zuccheri, per questo è un frutto particolarmente indicato per mantenere l’organismo idratato durante il periodo estivo.

È un alimento disintossicante

Il cocomero oltre a stimolare la diuresi e a contrastare la cellulite è anche un ottimo alimento con cui eliminare le tossine dal nostro organismo. Grazie all’elevata presenza di acqua, l’anguria contribuisce a espellere dal corpo i radicali liberi e altre tossine che normalmente si accumulano nei tessuti attraverso l’alimentazione.

È una fonte di energia

Grazie all’alto contenuto di vitamina B6, che aiuta il corpo a sintetizzare dopamina, una sola fetta di anguria può aumentare l’energia corporea del 23%. L’anguria contiene inoltre magnesio, un minerale che viene utilizzato dal nostro corpo per rifornire di energia le cellule muscolari.

Protegge il cuore dal colesterolo

Diverse ricerche hanno confermato che l’anguria contribuisce a diminuire i livelli di colesterolo cattivo nel sangue la principale causa delle più comuni patologie cardiovascolari. Inoltre, grazie alla presenza di citrulina, nella sua composizione, il frutto risulta un buon alleato contro l’ipertensione.

Aiuta a mantenere il peso forma

Il consumo di anguria può aiutare a mantenere il peso sotto controllo. Grazie alla grande quantità di acqua presente al suo interno non solo disseta ma placa il senso di fame, per questo è particolarmente indicata come spuntino di metà mattina o metà pomeriggio.

Favorisce il sonno

Grazie all’alto contenuto di carboidrati, l’anguria aiuta l’organismo a produrre serotonina un amminoacido che favorisce il rilassamento, per questo mangiare due o tre fette di anguria dopo cena favorisce il sonno.

È afrodisiaca

La citrulina presente in questo frutto, oltre a tenere a bada la pressione alta, influisce anche sulla produzione di arginina, un amminoacido in grado di dilatare i vasi sanguigni e di migliorare l’afflusso di sangue verso gli organi genitali.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here