Bohemian Rhapsody, il biopic sulla vita di Freddie Mercury e dei Queen in arrivo nelle sale italiane

Bohemian Rhapsody, il film che racconta la parabola artistica di Freddie Mercury e dei Queen, una delle rock band più amate di tutti i tempi, sta per sbarcare nelle sale cinematografiche italiane. La data da segnare sul calendario è quella di giovedì 29 novembre, giorno in cui la pellicola sarà ufficialmente proiettata in tutte le sale.

Il biopic, che ripercorre la carriera di Mercury e compagni dagli esordi negli anni Settanta fino alla leggendaria performance del Live Aid nel 1985, ha già sbancato i botteghini Usa totalizzando l’incasso record di 50 milioni di dollari durante il primo week end di proiezione.

Rami Malek

Il film conta sulla straordinaria performance di Rami Malek, che ha indossato perfettamente i panni di Freddie Mercury riuscendo a interpretarne non solo l’anima artistica ma anche l’energica fisicità che il cantante esibiva durante i concerti dal vivo. Per fare questo, l’attore (classe 1981) ha studiato canto e ballo per oltre un anno e mezzo, affinando sia la sua tecnica vocale, sia interpretativa. Durante le riprese Malek ha cantato realmente le canzoni dei Queen, rendendo così più facile la fase di post produzione, dove la voce di Mercury è stata sovrapposta alla sua senza che il risultato finale apparisse come un goffo playback.

A fianco di Malek troviamo Ben Hardy, Gwilym Lee e Joseph Mazzello, che vestono rispettivamente i panni di Roger Taylor, Brian May e John Deacon, gli altri membri dei Queen. Mentre a Lucy Boynton è stato affidato il delicato ruolo di Mary Austin, l’unica donna che Mercury abbia mai amato durante la sua vita.

Malek ha dichiarato in una recente intervista come sia stato difficile per lui misurarsi con l’iconica figura di Freddie Mercury: «Quando sono stato ingaggiato per interpretare Freddie ero entusiasta, ma sapevo che questa prova sarebbe stata uno spartiacque per la mia carriera; poteva lanciarla definitivamente o affossarla per sempre», ha raccontato alla stampa. L’attore non ha mai rivestito il ruolo di protagonista in una pellicola cinematografica, anche se ha ottenuto più di un riconoscimento per il personaggio di Eliott Alderson, protagonista della fortunata serie tv Mr. Robot.

Freddie Mercury

Bohemian Rhapsody ha avuto una fase di lavorazione travagliata a causa di diversi dissidi sorti tra la produzione e i componenti superstiti dei Queen (Brian May e Roger Taylor, John Deacon si è chiamato fuori dal progetto). Inizialmente la regia del film è stata affidata a Dexter Fletcher, sostituito in fase di lavorazione da Bryan Singer e successivamente riassunto al posto del suo sostituto nella fase finale delle riprese.

La produzione risulta accurata nei minimi dettagli, dai costumi di scena alla ricostruzione delle location dove i Queen tennero i concerti più significativi, come il Marquee Club, storico locale di Londra, o lo stadio di Wembley, dove nel 1985 durante il Live Aid, emozionarono una generazione con un’esibizione al fulmicotone.

La colonna sonora è ovviamente la punta di diamante dell’intera pellicola, e racchiude tutti i più grandi successi della band inglese, da Bohemian Rhapsody ad Another one Bites the Dust, passando per I Want to Break Free a We Will Rock You. Non resta che aspettare fiduciosi il 29 novembre e rivivere sul grande schermo le gesta del più grande performer della storia del rock.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here