fbpx

Body positivity: la bellezza di accettare il nostro corpo così com’è

Donne posano: esempio di body positivity

È diventato un trend social che da qualche anno campeggia su Instagram con hashtag dedicati ed esortazioni ad accettare il nostro aspetto esteriore. La body positivity è un vero e proprio movimento sociale creato per celebrare la bellezza del corpo così com’è, con le sue imperfezioni e diversa da come spesso viene rappresentata dal mondo della moda e dello show-biz. Un amor proprio, “self-love”, che spesso si esprime con l’esaltazione delle differenti forme del corpo.

Body positivity: mostrarsi senza filtri

Negli ultimi tempi sono molte le modelle e influencer che vengono celebrate per messaggi positivi sul proprio corpo. La bellissima Vanessa Incontrada, criticata per il suo aumento di peso dopo la gravidanza, lo scorso settembre decide con orgoglio di posare nuda su una copertina di Vanity Fair contro haters e bullismo.

Recentemente l’ex modella di Victoria’s Sectret Sara Sampaio ha pubblicato sul suo profilo Instagram un video del suo corpo così com’è, senza filtri e mostrando come una posa rispetto ad un’altra può alterare la realtà. Diversa invece la scelta della sua ex collega Kendal Jenner che continua a postare foto filtrate, modificate che vanno in controtendenza con i tempi attuali ricevendo diverse critiche dai follower ma (purtroppo) anche diversi commenti di ragazze che aspirano a quella perfezione “sfalsata”.

Un cambiamento anche nel mondo della moda?

Fortunatamente tante aziende del mondo della moda hanno cambiato il proprio approccio alla fisicità femminile decidendo di non mostrare più modelle “perfette” e troppo magre o di cambiare totalmente posizionamento sul mercato. Una tra tutte è proprio Victoria’s Secret. L’azienda, ormai da due anni, ha deciso di sospendere la sua famosa sfilata annuale di “angeli”. Il motivo? Non era più in linea con quello che la società chiede.

Insomma, oggi la “perfezione” non paga più. E le aziende che ancora si ostinano a promuovere canoni di bellezza completamente dissociati rispetto alla realtà non passano inosservate e vengono criticate dall’opinione pubblica. Che sia l’inizio di un cambiamento?

Apprezzarsi e valorizzarsi

La body positivity ci insegna che ogni forma fisica deve essere rappresentata e non perseguire necessariamente dei canoni estetici fissi. Allo stesso tempo per sentirsi bene con sé stessa, ogni donna ha bisogno di sapere come valorizzare le proprie forme. Se avete voglia di approfondire l’argomento, Rossella Migliaccio, founder di Italian Image Institute e autrice di Armocromia ha affrontato il tema in Forme: un libro che non propone canoni di bellezza ma accoglie l’infinita varietà dei corpi, non parla di difetti ma di caratteristiche, non dà regole ma consigli. Una guida che ha l’obiettivo di identificare la propria forma del corpo e valorizzarla al meglio.

Birgitta Muhr

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!