Bla Bla Car: viaggiare social senza età

Che fine hanno fatto gli autostoppisti? In questo pazzo, pazzo mondo 2.0, anche una delle usanze più iconiche, avventurose e ribelli dei nostri tempi, diventa social ed ecologica grazie a Bla Bla Car, l’ormai famosissimo sistema di car-pooling (in italiano auto di gruppo).

Lanciato in Francia nel 2006, Blablacar è un sistema di condivisione automobilistica che permette di dividere i costi e i tempi del viaggio con altre persone. Il sistema è molto semplice: chi vuole condividere il viaggio oppure cerca un passaggio, deve iscriversi sul sito di Bla Bla Car, riempire un profilo personale – specificando che tipo di viaggiatore è (chiacchierone, fumatore, silenzioso) e l’auto che guida. In seguito, l’interessato si propone per dare o chiedere un passaggio in base a partenza e arrivo. In alternativa si può cercare tra le offerte che sono già online e accordarsi per il viaggio scrivendo il luogo di partenza e di destinazione per poi scegliere l’offerta che più piace tra quelle che il sito mette a disposizione.

Chi utilizza Bla Bla Car? Il campione di utenti è molto eterogeneo: dagli studenti,  alle famiglie fino ai businessman. Sono tanti, però, anche gli anziani che utilizzano il sistema di car-pooling. Sia per motivi fisici che di sicurezza tra i senior il servizio di BlaBlaCar sta riscuotendo molto successo.

Bla Bla Car è attivo in tutta Europa e grazie alle app per iPhone e Android sta spopolando tra giovani e meno giovani.  In occasione delle vacanze natalizie del 2013  il sistema di car-pooling ha registrato il suo massimo record in Italia: secondo i dati elaborati da BlaBlaCar, infatti, sono stati offerti 250.000 posti in auto attraverso il sito, corrispondenti a oltre quattrocento treni ad alta velocità pieni fino all’ultimo posto.

Denaro, tempo, comodità, ma non solo. Il sistema di Bla Bla Car ha permesso di costruire una fitta rete di amicizie e di conoscenze, testimoniate dai tanti feedback positivi che viaggiatori e autisti lasciano sul sito. Tra i tanti, leggiamo il post di Claudio: «Questo week end ho avuto la mia prima esperienza con BlaBlaCar, due viaggi con sei persone piacevolissime! BlaBlaCar tutta la vita!».

Non resta che provarlo! Ma, se avete ancora qualche remora, sappiate che per garantire la sicurezza e la qualità del viaggio, Bla Bla Car ha ideato sia un efficace sistema di commenti pubblici che permette di giudicare l’autista che il Viaggio Rosa, un viaggio riservato alle donne, con autista e passeggeri al femminile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here