Bevande zuccherate e cancro? Una ricerca sembra aver trovato una correlazione

Sembra esserci una relazione tra il consumo di bibite zuccherate (succhi di frutta compresi) e il rischio di cancro. A sottolinearlo è un recente studio che ha evidenziato che bere 100 millilitri in più di bevande zuccherate al giorno aumenta del 18% la possibilità di contrarre il cancro per gli uomini e del 22% per le donne.

Oltre ad aumentare sensibilmente il rischio di obesità e di patologie cardiovascolari, bere bevande zuccherine inciderebbe così sulle possibilità di essere colpiti da patologie ancora più gravi. A questa conclusione (preliminare) sono giunti i ricercatori dell’Agenzia francese per la salute e dalla Nutritional Epidemiology Research Team.

La ricerca ha coinvolto oltre 100 mila adulti, di cui 79% donne. Ai partecipanti, che all’inizio dello studio avevano in media 42 anni di età, è stato chiesto di compilare ogni sei mesi (per un totale di 5 anni) un questionario relativo alle proprie abitudini alimentari selezionando tra oltre 3000 alimenti e bevande.

Al termine dello studio, i ricercatori hanno scoperto che in media un uomo consuma quasi 90 ml di bevande zuccherate o di succo di frutta al giorno. Mentre per la donna i consumi sono risultati in media di 74 ml al giorno. I dati raccolti hanno però evidenziato che ogni 100 ml in più di queste bevande incrementa del 18% il rischio degli uomini di contrarre il cancro, mentre per le donne l’incremento è del 22% e riguarda soprattutto le possibilità di contrarre il cancro al seno.

I motivi legati a questi dati hanno indotto i ricercatori a ipotizzare che a causare questo incremento siano gli effetti negativi che gli zuccheri contenuti nelle bevande hanno su fegato, pancreas e flusso sanguigno.

Nonostante questi dati siano stati ottenuti in maniera scientifica, è ancora presto per giungere a una conclusione definitiva, ed è bene essere cauti e non creare falsi allarmismi. I ricercatori hanno dichiarato che sono necessari altri studi a più ampio spettro per confermare questa teoria. Tuttavia è bene attenersi alle molte indicazioni nutrizionali che suggeriscono di non consumare bevande zuccherate in grandi quantità adottando al contrario uno stile di vita più sano, in grado di limitare l’assunzione di zuccheri raffinati attraverso l’alimentazione.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here