fbpx

Genova, studenti e anziani diventano coinquilini

L’idea innovativa: cercare studenti con cui dividere l’affitto o che, semplicemente, facciano compagnia a chi è solo. Si trova al numero 105 di via Prè, a Genova, ed è il nuovo sportello anziani inaugurato dall’Auser, aperto circa un anno fa ma finora mai completamente funzionante. Un luogo, ora a pieno regime, in cui i volontari genovesi,…

L’idea innovativa: cercare studenti con cui dividere l’affitto o che, semplicemente, facciano compagnia a chi è solo. Si trova al numero 105 di via Prè, a Genova, ed è il nuovo sportello anziani inaugurato dall’Auser, aperto circa un anno fa ma finora mai completamente funzionante.

Un luogo, ora a pieno regime, in cui i volontari genovesi, insieme al sindacato pensionati Spi Cgil, che collabora allo sportello, possono offrire il proprio supporto sui temi della legalità e della sicurezza, aiutando chi rischia di cadere preda dei truffatori. Ma non solo. La vera novità sta nella possibilità di trovare un coinquilino con cui dividere le spese di affitto, oppure che possa semplicemente ripagare vitto e alloggio svolgendo faccende domestiche, facendo la spesa, cucinando. Una convivenza tra anziani e persone più giovani, come studenti universitari, seguendo l’esempio di ciò che già avviene in alcune regioni italiane. Un aspetto innovativo, sul quale c’è ancora da lavorare, ma che Genova e la Liguria stanno cominciando a conoscere e ad approfondire.

A fianco al supporto su questi particolari aspetti abitativi e sulla sicurezza, c’è anche quello legato allo svolgimento di determinate pratiche burocratiche: i volontari sono a disposizione del pubblico “senior” per svolgere, per esempio, quelle destinate alla richiesta di case popolari, ma anche per gli aiuti economici di vario genere.

Il progetto di scambio e convivenza anziani-giovani vede varie declinazioni in tutta Europa, come riporta il World Economic ForumIn Olanda, ad esempio, una casa di riposo ha aperto le porte agli universitari, affittando gratuitamente le stanze, a patto che gli inquilini giovani passino 30 ore al mese con i più anziani. Per parlare, ma anche per “aggiornarli” sulle novità, anche tecnologiche (uso di internet, del telefonino)

Lo sportello è aperto tutti i giorni dalle 15 alle 18. Disponibile anche un numero verde, 800995988, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

(Paola Pedemonte)

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!