Un posto per gli animali da compagnia nella tomba di famiglia

Ci donano il loro affetto, ci sostengono nei momenti difficili, rendono più sopportabile la solitudine. E diventano a tutti gli effetti membri della famiglia di cui fanno parte. Stiamo parlando degli animali da compagnia, inseparabili e irrinunciabili compagni di vita per molte persone. Tanto inseparabili che da più parti è venuta la richiesta di poterli seppellire all’interno della tomba di famiglia. La Liguria si sta muovendo in questa direzione.

La proposta di legge

In Liguria sta diventando realtà la possibilità di tumulare gli animali domestici nelle tombe di famiglia o insieme ai loro padroni. A riguardo è stata infatti approvata all’unanimità una proposta di legge in II Commissione Salute e Sicurezza. A presentarla e firmarla per primo è stato il consigliere regionale ligure Fabio Tosi del Movimento 5 Stelle. Perché la legge possa diventare effettiva, la proposta deve passare ancora dal Consiglio regionale.

Nella regione era già attiva una legge, la 25 del 2015, che istituiva i cimiteri per gli animali domestici e ne disciplinava la creazione. Queste aree specifiche dedicate alla sepoltura degli animali, però, non hanno mai preso piede nel territorio ligure. Ne esiste infatti solo una (Al di là dell’arco Iris) a Roccavignale, nel Savonese. Di conseguenza, si è pensato di supplire questa mancanza istituendo come nuovo servizio la possibilità di seppellire gli animali insieme ai padroni.

Ci saranno ovviamente delle norme da seguire e rispettare per farlo. Le spoglie degli animali da compagnia dovranno essere prima cremate. Le ceneri degli amici a quattro zampe dovranno essere conservate, ovviamente, in urna separata. Ma su richiesta del defunto o degli eredi, chi ha condiviso la propria vita con un animale da compagnia potrà farlo inumare nella tomba di famiglia o nel suo loculo.

Prima c’era stata la Lombardia

Anche la Lombardia aveva intrapreso la stessa strada della Liguria nel 2019. Il Consiglio regionale aveva dato il via libera a una riforma che permetteva di seppellire gli animali da compagnia con il padrone. La normativa però è stata duramente contestata dal Governo. Il Consiglio die Ministri aveva infatti dichiarato che la legge era incostituzionale, in quanto i cimiteri, secondo un decreto del Presidente della Repubblica del 1990, sono destinati alle salme delle sole persone. Si è infranto così il sogno di chi desiderava poter seppellire il proprio animale da compagnia nella tomba di famiglia. A fronte di simili pregressi, è lecito chiedersi come si svilupperà la faccenda in Liguria.

Micol Burighel

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here