Amici del cuore e nemici del diabete: i 5 legumi che non devono mancare in una dieta equilibrata

Mangiare legumi tutti i giorni, oltre a fornire il giusto apporto di proteine vegetali e fibre (molto utili per mantenere l’intestino sano e regolare), contribuisce a mantenere lontane le patologie cardio-vascolari e il diabete.

I legumi abbassano i livelli di colesterolo cattivo (LDL) stabilizzando nel contempo la glicemia, in quanto presentano tutti un basso indice glicemico. Oltre a essere particolarmente indicato per tenere sotto controllo i livelli glicemici nel sangue, un consumo quotidiano di legumi sembra essere anche un’ottima abitudine per mantenere sotto controllo il peso corporeo preservando la massa muscolare.

Vediamo quali sono i cinque legumi da non farsi mai mancare per seguire un regime alimentare sano ed equilibrato.

I ceci

Tra tutti i legumi, i ceci sembrano essere quelli più indicati per combattere il colesterolo in quanto sono ricchi di fibre, di magnesio e di folato, tutti macro-nutrienti che contribuiscono a mantenere l’organismo in buona salute. Il folato in particolare riduce notevolmente i livelli di omocisteina, un amminoacido che aumenta il rischio di ictus e infarti. Il magnesio, invece, migliora la circolazione sanguigna e l’apporto di ossigeno, allontanando così il pericolo di malattie cardiocircolatorie.

I piselli

Spesso utilizzati come un contorno sfizioso e saporito, i piselli sono dei legumi altamente indicati per seguire un corretto regime alimentare, soprattutto per chi è affetto da diabete di tipo 2 in quanto presentano un bassissimo indice glicemico. La peculiarità di questi legumi è quella di contenere i picchi glicemici dopo ogni pasto, contribuendo a un’assimilazione più lenta dei carboidrati ed evitando così che gli zuccheri si riversino troppo velocemente nel sangue.

I fagioli

I fagioli rappresentano un vero e proprio rimedio naturale e poco oneroso per abbassare i livelli di colesterolo LDL nel sangue. Mangiati lessi o all’interno di una zuppa, i fagioli sono un vero toccasana, soprattutto quelli bianchi che aiutano a ridurre di circa il 10% il colesterolo cattivo. Affiancare i fagioli ad altri tipi di legumi è la giusta strada per mantenersi a lungo in forma e in buona salute.

Le lenticchie

Per abbassare la colesterolemia, le lenticchie sono l’ideale. Ricche di fibre e Omega 3, questi legumi favoriscono sia l’assorbimento del colesterolo alimentare, sia quello degli acidi biliari che si riversano nella cistifelea; meccanismo che contribuisce ulteriormente ad abbassare i livelli del colesterolo LDL nel sangue.

Le fave

Regine dei pranzi primaverili all’aria aperta, le fave sono ricche di proprietà benefiche e sono l’ideale per combattere il colesterolo e il diabete. Essendo ricche di fibre, le fave si dimostrano utili per combattere sia i livelli di colesterolo, sia quelli della glicemia sanguigna prevenendo così l’insorgere di alcune forme di diabete. Abbinate a un formaggio leggero come la feta o il pecorino (e perché no, insieme a un bel bicchiere di vino), sono un vero toccasana.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here