Alpbach, il villaggio floreale più bello d’Europa

Una vacanza in Austria in uno scenario da favola ha solo un nome: Alpbach. In ogni stagione questa località offre qualcosa ed è molto facile innamorarsi di questo luogo. È un paesino delizioso, tutto in legno con balconi fioriti, posizionato a circa 1000 metri d’altitudine, a meno di 200 km da Bolzano e quasi 60 da Innsbruck, nel Tirolo e nel distretto di Kufstein. Conta 2.500 abitanti circa, 20 case approssimativamente e 100 fattorie tramandate da tradizione. Ha pochi negozi e ristoranti, ma è un luogo di pace e di tranquillità, adattissimo a chi ha bisogno di smaltire lo stress e ritrovare la propria dimensione.

Nel paese c’è una suggestiva chiesa, nel centro del villaggio. Le montagne che lo contornano danno modo di fare un’escursione al giorno e di esplorare con calma le molte sorgenti d’acqua fresca che si presentano ai nostri occhi. Per chi lo desidera, l’equitazione è ben considerata, ma anche andare in bicicletta. Per definire meglio il genere è la tipica vacanza da escursionisti. Note positive: i costi non sono eccessivamente alti e si può portare Fido con noi, che si divertirà. In inverno invece si può contare sulle piste da sci, fra le più belle e grandi del Tirolo. Dopo lo sci si può entrare in un rifugio alpino, come la Malga Dauerstoa Alm, splendida vista sia d’estate che d’inverno, si può prendere il sole e rigenerarsi. Se si vuole infine assaporare la cucina tipica locale, casalinga e merenda tirolese, si può puntare su prodotti caseari come latte, yogurt e formaggi, pancetta, carni gustose, fragrante pane locale anche speziato, strudel alle mele, birra e grappa dei contadini, ma anche tisane o distillati.

Per vedere tutte le bellezze del posto bisogna spostarsi. Da non perdere l’escursione al Lago alpino Reither See: 10 minuti d’auto o 1 ora e mezza a piedi. Si può godere le bellezze della natura, sdraiarsi sull’erba o concedersi un romantico giro in pedalò, mettendo così in moto la muscolatura e divertendosi. Questo è il territorio dei laghi; da visitare anche il Reintaler See, fra i laghi più caldi e balneabili del Tirolo: 20 minuti d’auto o circa 3 ore a piedi. Nelle vicinanze il Museo delle Fattorie Tirolesi, per scoprire un mondo scomparso di vita contadina (orari dalle 09.00 alle 17.00 e costo dai 3 agli 8 Euro, offre visite guidate). Un altro lago: il romantico Berglsteinersee, qui tra i canneti e il paesaggio boschivo si incrociano scenari di luci ed ombre: 30 minuti d’auto o 3 ore e mezzo a piedi. La Cascata Grawa, 85 metri di spettacolo naturale da un’altezza di 180 metri. Ai suoi piedi si trova una piattaforma che permette di rilassarsi sulle sdraio di legno e approfittare dei benefici sulla salute (migliora la respirazione). Per giungere in questo posto ci vuole poco più di un’ora d’auto da Alpbach.

Per arrivare ad Alpbach in auto, è consigliato percorrere l’A4 e la E45, poi l’A 12 con uscita Kramsach (5 ore e 10 minuti circa). Se si vuole prendere il treno (1 cambio a Verona con Frecciarossa, circa 6 ore, costo Euro 45 solo andata) si deve scendere alle stazioni di Jenbach oppure Worgl. In autobus, con Flixbus (6 ore circa e costo indicativo 18 Euro solo andata), si arriva a Innsbruck. In aereo da Milano per Innsbruch, con voli low cost, 1 h circa di volo, costo a/r euro 110. Si consiglia poi il noleggio auto per potersi muovere con facilità.

Se si vuole completare il nostro soggiorno puntando sul lusso a un costo competitivo, si può pensare di prenotare l’Hotel Alphof (Dorf 486), 4 stelle, soggiorno perfetto in ogni stagione. Costo indicativo con prima colazione 130 euro a camera. Offre parcheggio gratuito, ristorante, bar, spa.

Un ristorante da consigliare, tipico del posto, nel cuore del paese e in stile rustico, aperto a pranzo, cena e dopo la mezzanotte è il Postalm Alpbach (Alpbach 564). Vivace e accogliente ha prezzi convenienti, piatti da scegliere dal menù.

Liliana Salvatore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here