fbpx

Alla scoperta di Dubai

Una città unica al mondo, alle porte del deserto, dove tutto è smisurato e magico. Parliamo di Dubai.

Nell’anno della sua fondazione, il 1833, Dubai era poco più di un villaggio di pescatori. La città deve poi la sua fortuna, come del resto altri Paesi del Medio Oriente, alla scoperta del petrolio e del gas nel 1966.

Dubai è stata progettata con attenzione, costruita praticamente dal nulla negli ultimi 35 anni. Una dimostrazione di come i soldi siano stati usati con intelligenza.

La prima particolarità che colpisce a Dubai è la sua società multietnica: residenti o visitatori si troveranno immersi in un’altra dimensione. L’atmosfera arabeggiante la ritroviamo nell’area del Creek e nel deserto, mentre tutto il resto è all’insegna della modernità.

Le principali attrazioni

Sicuramente al primo posto, nella downtown, c’è il Burj Khaliffa, il più alto grattacielo del pianeta, con i suoi 828 metri e 163 piani. Dalle grandi vetrate di due osservatori potrete godere di una panoramica a 360 gradi. Vicino troverete il Dubai Mall, con oltre 1200 negozi e 180 ristoranti e bar: il più grande centro commerciale di lusso, che offre anche tante attrazioni come la pista da pattinaggio. E ancora, il cinema più grande al mondo, il simulatore di volo e il famoso Aquarium e Underwater Zoo, che, grazie a un tunnel di cristallo, permette di osservare da vicino razze, squali e altri abitanti del mare. Consigliato alla sera lo show di suoni, luci e acqua su un magnifico lago artificiale dove si specchia il Burj Khaliffa. Una fontana lunga 275 metri che spara getti d’acqua a oltre 100 metri di altezza e due show serali: potrete ammirare lo spettacolo assaporando qualche prelibatezza nell’attesa.

La Dubai più autentica

Per una visione di Dubai più autentica bisogna fare una passeggiata nei souk a pochi passi dal Creek fino ad arrivare al Fahidi Historic District. Completamente restaurato, ha mantenuto il suo fascino con le sue viuzze e case tradizionali

Proseguite la visita al quartiere Dubai Marina, con le sue torri di vetro posizionate tra la spiaggia e la laguna interna. Uno spettacolo unico.

A Dubai non manca nulla… neanche lo sci. Lo Ski Dubai All Mall è un’autentica stazione sciistica, con tanto di chalet, seggiovie, piste, pinguini e naturalmente tanta neve. La  troverete nel centro commerciale Mall of the Emirates.

Dopo tanto girare, vi rilasserete in uno dei fantastici hotel di Dubai. Lo standard degli alberghi è molto alto: tutte le catene alberghiere più importanti hanno qua i loro alberghi più prestigiosi, ognuno con le proprie caratteristiche per soddisfare i clienti più esigenti.

Avrete la possibilità di poterne visitare alcuni, decidendo di cenare in uno dei tanti hotel.

Meritano invece una visita a parte due famosissimi alberghi: Burj al Arab, conosciuto come la vela di Dubai, diventato uno dei simboli della città. Si trova su un isolotto artificiale collegato alla costa da un ponte. In questo hotel non si può arrivare senza una prenotazione, anche per una semplice cena

L’altro hotel da visitare è The Atlantis, sull’isola di Palm Jumeirah. Una costruzione imponente, dove troverete il famoso The Lost Chamber, un grande acquario in cui è stato ricreato il mito di Atlantide.

The Atlantis

Se avete la possibilità di ritagliarvi ancora un paio d’ore, visitate la Moschea di Jumeirah, l’unica visitabile anche dai non islamici e dalle donne. È importante mantenere un abbigliamento decoroso, sappiate che la visita è possibile solo con la guida.

La meraviglia del deserto

Non potrete aver lasciato Dubai senza avere visitato il deserto che si trova a pochi kilometri dalla Dubai dei grattacieli. Potrete fare un giro in cammello, sorvolare la sabbia in mongolfiera, guidare una jeep 4×4 fra le dune. Ma forse, la cosa più bella (e romantica), è una cena al tramonto: potrete scegliere uno dei super resort, dove gustare un menù preparato da chef stellati, oppure una cena a base di cibo tradizionale, in una tenda beduina.

Il deserto offre anche un’altra attrazione. Due laghi a forma di cuore che si incrociano, subito diventati il simbolo dell’amore universale che sa resistere a ogni tempesta e intemperia. 16 alberi piantati intorno ai laghi artificiali formano la scritta Love: da qua il nome Love Lake. Un’oasi creata di recente, nel 2018.

Dubai non si ferma mai di crescere e di stupire: ecco perché chi la visita spesso ritorna, magari anche solo per poche notti, in transito verso altre destinazioni.

Per maggiori informazioni: www.visitdubai.com

Contenuto in collaborazione con Cristina Rebellato – Rebellato Viaggi, Corso Torino 49, Genova.

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

L'articolo ti è piaciuto? Condividilo sui social!

Iscriviti alla newsletter

Se ti è piaciuto questo contenuto iscriviti alla Newsletter ed entra a far parte della Community di Altraetà: una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50.

Più letti

Potrebbe interessarti anche

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sul mondo over 50

Utente registrato correttamente!