Alla scoperta di Corfù, l’isola amata da Sissi

Una donna molto bella: Sissi, Imperatrice d’Austria e Regina d’Ungheria, una figura misteriosa e affascinante che inonda le pagine dei libri di storia e film che rievocano miti e leggende. La favola su di lei comincia il giorno del suo matrimonio con Francesco Giuseppe d’Austria. I suoi anni di corte si rivelarono però molto impegnativi, anche a causa della lontananza dai suoi affetti. Fu così che Elisabetta di Baviera cadde in uno stato di sconforto, che la fecero ricercare la felicità al di fuori della sua residenza.

 

Corfù

Amava molto viaggiare e ricercare nuovi orizzonti, per sfuggire a un matrimonio fragile e austero. Dimenticare i suoi impegni fu più facile quando finalmente scoprì l’isola di Corfù, in Grecia, che già a quell’epoca incantava con la bellezza del suo paesaggio.

Corfù la faceva vivere mesi felici e riposanti e diventò presto una patria spirituale per la giovane imperatrice. Studiò il greco e la sua mitologia. Nel 1889 Sissi fece costruire un palazzo (Palazzo Achillion) dai giardini fantastici, con vista sul mare e sulla città. Eretto per il ritiro estivo dell’Imperatrice, è dedicato ad Achille, il suo eroe preferito. Ora diventato un museo, si trova a circa 10 Km dal capoluogo. La visita costa circa 8 euro con audio guida.

L’isola più amata dagli italiani è ricca di splendidi paesaggi e di mitologia. Si narra che Ulisse vi naufragò e questo gioiello ospitò il leggendario eroe tra le sue insenature cristalline, le sue acque limpide, e le sue terre paradisiache, attraversate da vegetazione rigogliosa e montagne che cedono il passo a colline ricche di vigneti e uliveti.

Corfù – cittadella

La città vecchia di Corfù è la parte più importante ed è un insieme di viuzze in stile architettonico medievale veneziano, siciliano, francese e inglese, con le sue abitazioni colorate. Da non perdere le piazze fiorite e le fortezze, le strette vie con negozi di souvenir, alimentari, caffè, ristoranti e laboratori artigianali. Il centro città, in greco Kerkyra, ospita la Chiesa di San Spiridione, protettore di Corfù e la Cattedrale. Come Musei vanta il Museo di Arte Asiatica, unico in Grecia dedicato all’Estremo Oriente (costo circa 6 euro escluso il periodo da novembre a marzo compresi, di 3 euro), il Museo d’Arte Bizantina, (costo circa 4 euro, ridotto 2 euro per gli over 65) il Museo della Moneta, con collezioni di monete rare (ingresso gratuito, consigliato). I Monasteri, ricchi di fascino, si posizionano su luoghi dove ammirare il panorama (Madonna a Paleokastritsa e Pantokratora).

Altri punti da visitare: Kanoni, ex capitale dell’isola, è ricca di natura, storia e cultura; Paleopolis, a circa 2 km dal capoluogo e spaccato interessante dell’antichità dell’isola; Monastero di Vlakérna, particolare per essere stato edificato su un isolotto di omonimo nome; Pontikonissi (isola dei topi) ospita una cappella bizantina edificata nel XII secolo e circondata da cipressi; Lago di Korission, paesaggio meraviglioso; Paleokastrisa, il panorama più mozzafiato di tutto il Mediterraneo; le stupende spiagge di sabbia bianca attrezzate, per lo sport e per il relax.

È possibile raggiungere Corfù in aereo o in nave. I voli diretti, dai maggiori aeroporti italiani sono molto frequenti, anche grazie ai low cost. Costo indicativo a partire da 50 euro a/r , tempo: 2 ore circa dal nord Italia. L’isola si può raggiungere anche in nave dal porto di Brindisi, Bari, Venezia, Ancona, circa 7/9 ore di percorrenza dal sud Italia e 15/25 dal nord o centro. Costo indicativo  270 euro a/r con l’auto, a seconda della stagionalità. Su quasi tutte le navi è permesso campeggiare a bordo, se ci si dovesse muovere in camper.

Per chi cerca l’indipendenza, trovare un alloggio a Corfù è molto semplice. I costi partono da 480 euro a settimana per un appartamento in ottima posizione, piscina stagionale e ogni comfort. Consigliato il “Gikas House” (Gouvia). Per un soggiorno in hotel semplice ed economico consigliato l’”Hotel Kaiser Bridge”, 3 stelle in buona posizione (Benitses). Costo indicativo 540 euro a camera per una settimana in B&B .

Liliana Salvatore

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here