Alimentazione sana dopo i 50 anni: ne parliamo con Evelina Flachi

Venerdì 11 ottobre a Genova, si terrà il secondo appuntamento dedicato alla community di Altraeta “In forma dopo i 50”. Due ore di confronto, domande e dialogo sull’importanza di un’efficace attività fisica e una sana alimentazione dopo i cinquant’anni.

E proprio sul tema della corretta alimentazione negli “anta” interverrà Evelina Flachi, Specialista in Scienza dell’alimentazione, Nutrizionista, Presidente della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare, nonché ospite fissa alla Prova del Cuoco con Antonella Clerici e ora ogni venerdì alle 7,50 a Uno mattina.

Quali consigli ai nostri lettori per una dieta in salute dopo i 50 anni?

“Di base dopo i 50 anni è necessario personalizzare il più possibile la propria dieta. Può emergere la necessità di fare scelte alimentari adatte a regolare situazioni preventive o da associare a terapie specifiche, o a particolari problemi sviluppati in età adulta. Inoltre, nelle donne vanno tenuti in considerazione i cambiamenti fisiologici che si presentano con la menopausa. La premessa, quindi, è avere uno stile di vita sano facendo anche attività motoria: il che vuol dire ad esempio una camminata veloce. A questo, va abbinata una sana alimentazione e, ovviamente, delle sane abitudini”. Una dieta su misura dunque, che deve tener conto dell’attività fisica ma non solo “Esatto, dopo i 50 occorre fare attenzione alla qualità dei cibi, variare le scelte alimentari, equilibrare il più possibile i nutrienti. Il rapporto tra carboidrati complessi inserendo anche gli integrali e fra i grassi preferendo quelli di origine vegetale. Anche le proteine sono importanti per favorire il mantenimento della massa magra alternando quelle di origine animale ricche di vitamina b12, di ferro, di acido folico a quelle di origine vegetale che nella loro varietà possono essere inserite in base alle esigenze individuali”.

Importante anche l’assunzione di acqua, in quanto andando avanti con gli anni una delle problematiche è la diminuzione della sete “è importante inserire non solo acqua e bevande nell’arco della giornata, ma anche alimenti che forniscono minerali e vitamine come verdura sotto forma di minestra e passate, o frutta. Sono alimenti che oltre all’acqua hanno contengono molti nutrienti”.

L’evento è gratuito e aperto a tutti. Per partecipare basta registrarsi al seguente link: https://in-forma-dopo-i-50anni.eventbrite.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here