Oggi parliamo di agopuntura: i benefici di questa pratica esistono e possono aiutarci, insieme ai rimedi tradizionali, a curare alcuni disturbi. L’agopuntura è una pratica di medicina alternativa ormai molto utilizzata per promuovere la salute ed il benessere dell’individuo. Le sue origini sono incerte ma i primi riferimenti bibliografici sono presenti nella Cina del IV e III secolo avanti Cristo.

Vediamo di capire meglio a cosa serve l’agopuntura e in quali circostanze può essere utile.

benefici agopuntura

Gli effetti benefici dell’agopuntura

Definiamo intanto cos’è l’agopuntura: una pratica di medicina alternativa che consiste nell’inserire piccoli aghi all’interno del nostro corpo. Secondo i fautori di questa pratica, nel nostro corpo esiste una rete di canali, i meridiani, attraverso cui scorre una forza vitale. La forza vitale può essere ostruita e causare problemi come mal di schiena o emicrania, ma con l’inserimento di aghi in alcune zone del corpo è possibile ristabilire la condizione ottimale. Pur non avendo supporti scientifici, l’agopuntura è stata riconosciuta nel 1979 come valido strumento di terapia.

I benefici dell’agopuntura sono molteplici: gli aghi hanno un effetto rilassante nel 90% dei casi. Per questo motivo l’agopuntura serve per migliorare le condizioni in caso di ansia, depressione o attacchi di panico. Gli effetti dell’agopuntura sono positivi anche in caso di cefalea ed emicrania.

L’agopuntura per mal di schiena e dolori cervicali

Un altro aspetto in cui gli effetti dell’agopuntura sono positivi è quello dei dolori cervicali. L’agopuntura per il mal di schiena può essere utile in quanto essa regola la percezione a livello cerebrale. Può quindi servire per trattare dolori cervicali, sciatalgie, dolori lombari e mal di schiena. Possono servire da due a quattro sedute per avere i primi benefici da questa pratica. Questa pratica è infatti utile per il controllo del dolore senza l’ausilio di farmaci e praticamente senza effetti collaterali. Prima di procedere con l’agopuntura è comunque utile verificare la causa dei dolori alla schiena e di quelli cervicali.

effetti agopuntura

Agopuntura per insonnia

Tra i benefici dell’agopuntura è stato riscontrato anche un suo effetto positivo per l’insonnia. Gli aghi avrebbero l’effetto di stimolare meridiani specifici intervenendo sui disturbi del sonno. Il numero di sedute consigliate varia, dalle quattro/sei secondo alcuni alle dieci/dodici secondo altri. La variabile in questo caso può essere la gravità del disturbo del sonno. Se state già assumendo farmaci per l’insonnia, non sospendete bruscamente il loro utilizzo ma riducetelo gradualmente. La riduzione del dosaggio va fatta dopo che si iniziano a vedere i primi miglioramenti nell’insonnia. In questo caso, l’agopuntura sta facendo il suo effetto e si può provare a ridurre il dosaggio dei farmaci.

E per chi ha paura degli aghi?

Chi ha paura degli aghi non tema l’agopuntura! Come mai? Gli aghi infatti sono sottilissimi, circa 0,20 millimetri di diametro, e non sono aghi cavi come quelli usati dalle siringhe o per i prelievi. Inoltre gli agopuntori adottano particolari tecniche di inserimento per evitare che il loro ingresso sia doloroso. L’introduzione dell’ago è quindi tendenzialmente indolore e questo può tranquillizzare chi ha paura degli aghi e per questo motivo si sente frenato nell’iniziare questa pratica.

Ricordiamo infine che l’agopuntura è un trattamento consigliato per i disturbi di cui abbiamo parlato in abbinamento alla medicina tradizionale.

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here