A San Valentino addio alle maniglie dell’amore

36

L’amore è cieco, ma a San Valentino ci vede benissimo. È proprio in occasione della festa degli innamorati che numerose coppie si rivolgono al chirurgo estetico. In particolare, sono le donne a richiedere consulenze agli specialisti per donare al proprio partner un nuovo sguardo o un addome piatto. A rilevare la tendenza, è stato il dottore Uberto Giovannini, durante la sua partecipazione a al 21esimo Congresso Imcas (International Masterclass on Anti Aging Science), tenutosi nei giorni scorsi a Parigi.

«Tra gli interventi estetici che le compagne regalano ai propri partner, in occasione di San Valentino e non solo, primeggiano la blefaroplastica per le borse sotto gli occhi e il peeling per le occhiaie. Seguiti dalla rinoplastica, non solo chirurgica, ma anche medica che consiste nel solo utilizzo di acido ialuronico per rimodellare il naso. Allontanandoci dal viso, il rimodellamento dei pettorali, che può essere di riduzione in caso di ginecomastia o di aumento con lipofilling, è in costante crescita. Infine, i trattamenti hair care con iniezioni nel cuoio capelluto per contrastare la caduta dei capelli, la liposuzione dell’addome e, sempre più spesso, anche delle maniglie dell’amore», spiega Giovannini, chirurgo estetico milanese formato alla French Touch, una metodica di chirurgia estetica di estrema eleganza, ispirata ai grandi couturier.

Un regalo senza dubbi molto personale: «Anche se un ritocco è un dono del partner, l’obiettivo deve sempre essere quello di raggiungere un risultato naturale e personalizzato per ogni paziente, applicando i principi della haute couture alla chirurgia e medicina estetica – continua Giovannini – lontano dagli stereotipi classici, la chirurgia estetica non è né frivola né superficiale, ma permette anzi ai pazienti di riconciliarsi con la propria immagine. È una sorgente di realizzazione dei propri desideri, un vero regalo per il proprio benessere, e in questo caso anche per quello del partner».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here