A Milano gli studenti spiegano i servizi digitali agli over 60

Dal 5 al 20 ottobre a Milano si è tenuta la Code Week, l’evento che celebra la creatività e la collaborazione tra le generazioni attraverso la programmazione e altre attività tecnologiche. L’idea che ha fatto nascere la Code Week è quella di mostrare a giovani, adulti e senior, come dare vita alle proprie idee attraverso le nuove tecnologie.

L’iniziativa

Non a caso, all’interno della manifestazione, il Comune di Milano ha promosso uno speciale incontro dedicato alla diffusione dell’alfabetizzazione digitale tra gli appartenenti alla silver age, attraverso il know how dei nativi digitali: i ragazzi delle scuole superiori sono stati chiamati a insegnare agli over 60 i diversi servizi digitali che l’amministrazione milanese ha messo a disposizione dei cittadini nel corso degli ultimi anni.

Nella Sala del Consiglio di Palazzo Marino hanno così partecipato sessanta ragazzi e ragazze, appartenenti alle scuole secondarie di secondo grado, intenti a spiegare ad altrettanti milanesi over 60 le potenzialità di smartphone e tablet.

«È nostra intenzione creare sempre più occasioni per contrastare il divario digitale e fornire ai nostri cittadini gli strumenti necessari per utilizzare al meglio i tanti servizi digitali già disponibili a Milano», commenta l’assessore alla Trasformazione Digitale del Comune di Milano Roberta Cocco.

Lo svolgimento

Il laboratorio di formazione digitale per over 60 è stato strutturato in tre parti. La prima, dedicata alla scoperta delle funzionalità base degli smartphone, come la rubrica e le applicazioni più comuni, mentre la seconda era incentrata interamente a internet e al mondo del web. Nell’ultima sessione, i ragazzi e le ragazze delle scuole milanesi hanno insegnato ai senior partecipanti sia come gestire i propri profili Facebook e Instagram, sia come utilizzare in maniera efficace l’app messa a punto dal Comune di Milano che consente ai cittadini di accedere a diversi servizi senza doversi recare negli uffici comunali.

#Steminthecity 2020

Da sottolineare come l’evento sia stato inserito nel percorso di avvicinamento a #Steminthecity 2020, l’iniziativa per promuovere la diffusione delle discipline tecnico-scientifiche e delle nuove tecnologie digitali, come opportunità per il futuro professionale delle nuove generazioni senza distinzione di genere.

Tra gli obiettivi di #Steminthecity 2020, proprio quello di abbattere gli stereotipi che tengono lontane le bambine e le ragazze dai percorsi di studio in scienze, tecnologia, ingegneria e matematica.

Andrea Carozzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here