80 anni di matrimonio per la coppia più longeva al mondo

Si chiamano John Henderson e Charlotte Curtis e il 22 dicembre hanno celebrato 80 anni di matrimonio. Una lunga vita passata insieme. I due detengono il record della coppia più longeva al mondo. Centosei anni lui, centocinque lei, per un totale di 211 anni in due.

Si sono conosciuti nel 1934

I due hanno festeggiato le nozze di quercia nella casa di riposo dove vivono insieme ormai da tempo, circondati da amici e parenti. La coppia di Austin, in Texas, si conosce da ben 85 anni. Si sono incontrati nel 1934 all’università che entrambi frequentavano. Allora avevano 19 e 17 anni. John tentò subito di fare colpo sulla compagna di corso che sedeva di fronte a lui durante le lezioni di zoologia. Ci riuscì. Da allora non si sono più lasciati.

80 anni di matrimonio: un amore solido come una quercia

John e Charlotte hanno dichiarato alla stampa locale il segreto del loro amore duraturo: la gratitudine. Essere gentili con il proprio partner li ha portati fino a questo importante traguardo, che hanno voluto festeggiare insieme a tutta la loro famiglia riunita.

La coppia più longeva del mondo si è sposata il 22 dicembre del 1939. Dopo il matrimonio, i due innamorati hanno condotto una vita tranquilla nella cittadina di Baytown, che si trova a una quarantina di chilometri di Houston. La signora Henderson è stata per anni maestra elementare, mentre il marito è stato un allenatore di football, passione che ancora oggi coltiva. I due non hanno avuto figli. Insieme si sono dedicati alla scoperta del mondo, viaggiando tantissimo. I viaggi preferiti? Le crociere, verso lidi come il Sud America, la Scandinavia e anche la Cina.

Con l’avanzare degli anni i primi acciacchi hanno convinto la coppia a rallentare e trasferirsi in una residenza per anziani. In questa struttura vivono ormai da una decina d’anni e qui hanno ricevuto la certificazione dal Guinness dei Primati per essere la coppia più longeva del mondo.

Se ti interessano le storie straordinarie sui senior, ti consigliamo di leggere anche questo articolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here