7 giochi da insegnare ai nipoti

La mamma è sempre la mamma. Ma, complici i ritmi lavorativi frenetici e gli impegni che si moltiplicano, i bambini passano sempre più tempo insieme ai nonni. E il gioco è da sempre il modo migliore per cementare un rapporto o semplicemente per trascorrere i pomeriggi insieme in modo divertente e costruttivo, senza accendere computer o televisione. Ma quali sono i giochi da insegnare ai nipoti?

Altraetà.it vi propone una breve guida ai passatempi tradizionali – ma sempre attuali – per creare occasioni di svago. Rigorosamente all’insegna dell’edutainment: una parola diventata ormai di uso comune con cui gli anglosassoni definiscono il concetto di “imparare, divertendosi”.

1) Nomi, cose, animali… Un classico che si tramanda da generazione in generazione e che può essere declinato in qualunque categoria: città, libri, alberi, frutti etc… Basta una matita e un foglio, da dividere in tre o più colonne. Una volta estratta la lettera (supponiamo la C), nonno e nipote si sfideranno nel trovare, nel minor tempo possibile, un termine con quella iniziale per ogni elenco proposto.

Es. Lettera C

Nome: Carlotta

Cose: Ciabatta

Animali: Cerbiatto

Città: Cremona

Frutti: Caco

2) Il piccolo cuoco. Nessun kit preconfezionato. Solo quattro mani e tanta fantasia. Quanto basta per trasformare i propri nipoti in apprendisti cuochi, affidandogli il ruolo di assistenti in cucina nella preparazione della cena. I bambini amano mettersi ai fornelli: li fa sentire utili e, soprattutto, adulti.

3) Costruire. Un tempo c’erano i Lego, vera e propria manna per i bambini di ogni età. In mancanza dei classici mattoncini colorati, ogni altro tipo di materiale è una potenziale fondamenta delle costruzioni più fantasiose: dalle casette alle torri, sino alle piste per le macchinine.

4) Giochi di strada. Se avete a disposizione un terrazzo, un giardino o uno spazio esterno, approfittatene per uscire all’aria aperta. Esiste una varietà pressoché infinita di giochi che coniugano creatività e movimento, dal pampano alle biglie, dal salto con la corda a campana.

5) Strega comanda colore. Un altro evergreen della vostra infanzia da insegnare ai vostri nipoti. Le regole sono sempre le stesse: il nonno o la nonna vestiranno i panni della strega, “comandando”, di volta in volta, un diverso colore. Il bambino sarà chiamato così a cercare e a toccare qualunque oggetto del colore indicato.

6) Giochi da tavola. Se fuori piove o fa freddo e uscire diventa un’impresa, tenete sempre a portata di mano un mazzo di carte o alcuni giochi da tavola, magari recuperandoli dalla soffitta della vostra infanzia. Il più gettonato resta sempre il puzzle, con cui i vostri nipoti ricostruiranno, pezzo dopo pezzo, i loro personaggi di animazione preferiti.

 

7) Albero genealogico. Armatevi di un foglio grande e una matita ben temperata e ricostruite assieme ai vostri nipoti la storia della famiglia con le sue foglie e ramificazioni. Sarà un’occasione per avvicinarli al loro passato e insegnargli, in modo chiaro e visivo, i nomi di nonni, zii, cugini e bisnonni. Ognuno con la sua storia da scoprire.

Lorenzo Tosa