Come da “tradizione” gennaio è il mese dell’influenza, il malanno di stagione che ogni anno costringe a letto milioni di persone. Purtroppo a causa dell’emergenza da Covid-19 quest’anno è necessario fare più attenzione e cercare di evitare di ammalarsi per non creare ansie e confusione. Oltre al vaccino, vengono in nostro aiuto alcuni alimenti anti-influenza.

Influenza stagionale: è bene vaccinarsi

Il primo consiglio che ci sentiamo di dare, soprattutto alle categorie più fragili (senior, persone affette da malattie croniche) è quello di vaccinarsi. Il secondo consiglio è di fare molta attenzione agli sbalzi di temperatura. Il terzo consiglio riguarda l’igiene, specie delle mani, per mettere una barriera in più tra i virus responsabili di infezioni ed influenza.

Influenza, come prevenirla con l’alimentazione

Una dieta equilibrata e ricca di vitamine, fibre, e minerali può aiutare a mantenere il sistema immunitario forte e reattivo. Oltre a prevenire l’influenza, un buona dieta aiuta ad accelerare il decorso della malattia stagionale. Per essere efficace la dieta deve essere varia ed equilibrata e soprattutto ricca di frutta e verdura. Ma quali sono gli alimenti anti-influenza?

Influenza stagionale, gli alimenti per combatterla

Cipolla

Ricca di proprietà antisettiche e antibatteriche, la cipolla contribuisce a tenere lontani i malanni di stagione ed in particolare quelli legati al raffreddamento. Basta, infatti, insaporire un’insalata con qualche fetta di cipolla per combattere influenza e raffreddore. Inoltre, la cipolla decongestiona le mucose e può essere utilizzata quando vi è molto catarro, bronchite, sinusite.

Asparagi

Questi ortaggi sono particolarmente ricchi di glutatione, una molecola che aiuta il buon funzionamento del fegato e che ha delle proprietà anti infiammatorie molto marcate. Inoltre gli asparagi forniscono all’organismo una buona dose di rutina e quercetina, che svolgono una buona azione antinfiammatoria sull’organismo.

Arancia, kiwi e peperoni

Le arance non hanno bisogno di presentazioni, sono uno degli alimenti della salute per eccellenza, grazie al loro elevato contenuto di vitamina C. Consumare arance con regolarità contribuisce ad aumentare le difese immunitarie contro virus e batteri. Inoltre l’arancia previene i disturbi cardiovascolari e svolge una preziosa azione antistress. Per fare il pieno di vitamina C ci si può rivolgere anche a kiwi e peperoni che hanno un contenuto di vitamina C maggiore anche rispetto alle arance. È bene sottolineare che la vitamina C svolge un’azione antiossidante e stimola la produzione di interferenti che sono le proteine deputate al contrasto di virus. Sempre la vitamina C stimola la produzione delle cellule del sistema immunitario.

Rucola

La rucola contiene molto ferro che viene assorbito meglio in sinergia con la vitamina C. È proprio questa vitamina, infatti, che riesce a fare assimilare il ferro all’organismo se consumati insieme. Nella rucola sono presenti anche le vitamine E, A, J, B, F e K . La rucola, inoltre, contiene betacarotene che è utile all’organismo per le proprietà antiossidanti e protettive della pelle.

Andrea  Carozzi

 

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here