6 acconciature da evitare dopo i 50 anni

Raccolti o non raccolti? Accessorio o non accessorio? Ordinati o look sbarazzino? I capelli sono da sempre il chiodo fisso delle donne, che difficilmente si sentono soddisfatte della loro chioma. Figuriamoci di un’acconciatura.

Meglio dare volume allo chignon

Ecco quindi qualche suggerimento per trovare un look più giovanile per le “anta”. O, quanto meno, sei consigli per evitare di acquistare anni in più. Un consiglio generale? Acconciate i  capelli nel modo che più vi fa sentire a vostro agio, siate voi stesse: spesso un look curato ma allo stesso tempo naturale, è il migliore. 

In testa alla nostra classifica mettiamo la coda di cavallo. Un’acconciatura sicuramente ordinata ed elegante, ma che ha una grande pecca: quella di evidenziare imperfezioni e segni dell’età sul volto. Meglio quindi evitare: sciogliamo la coda e preferiamo piuttosto un look più sbarazzino.

Al secondo posto, un altro genere di capelli raccolti, questa volta in un mini chignon. Meglio di no, e vi spieghiamo perché: assottiglia i capelli e allarga il viso, cioè tutto il contrario che vuole ottenere una donna per apparire più giovane. Quindi, a uno chignon mini preferiamo uno chignon maxi: il risultato è riflesso nello specchio!

Mezza coda solo per poche

Sul podio delle “acconciature no” anche il french twist: il punto di forza è certamente l’eleganza, ma il punto a sfavore è proprio quell’estrema severità che fa apparire troppo mature. Mettiamoci una croce sopra.

Mezza coda? Magari no. Solo a poche persone dona questo tipo di acconciatura, forse quella che nell’immaginario comune è considerata tra le più giovanili. Per evitare l’effetto “studentessa da college”, che ha solo il risultato di aggiungere anni (anziché toglierli), proviamo a rendere questa acconciatura meno austera movimentandola: lasciamo i capelli mossi e qualche ciocca ribelle, evitiamo mollette e pettini e il gioco è fatto!

Accessori? Usateli con cura

A proposito di pettinini, mollette e altri accessori: attenzione a quelli che si usano. Evitate eccessivi strass e oggetti passati di moda, prendete spunto dai look da red carpet e scongiurate l’effetto “nonna”. Basta un accessorio sbagliato per rovinare un’ottima acconciatura giovanile!  

Boccoli? Meglio un mosso naturale

Trecce e treccine? Perché no, potrebbero essere adatte a voi, se così vi sentite a vostro agio. Occhio però, anche in questo caso, a non cadere nel tranello dell’acconciatura giovanile che in realtà vi invecchia. Accettate quindi i consigli degli esperti e fatevi magari suggerire il look giusto dal parrucchiere di fiducia. 

Boccoli sì o boccoli no? Chiudiamo il cerchio ricordando ancora una volta che “naturale è meglio”. Il boccolo, di suo, difficilmente è naturale: forse è meglio scioglierlo e preferire un’acconciatura meno artefatta e più scarmigliata, che sicuramente vi donerà di più.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here