“L’estate sta finendo e un anno se ne va”.Così cantavano i Righeira qualche annetto fa. È vero, siamo arrivati agli sgoccioli di questa stagione torrida, ma questo non significa che dobbiamo subito rassegnarci all’idea di tornare pallidi in ufficio o alla routine di tutti i giorni. Esistono infatti alcuni accorgimenti che permettono di mantenere l’abbronzatura più a lungo. Dopotutto, ci siamo così tanto impegnati per raggiungere una tintarella uniforme e luminosa, usando creme, oli e lozioni, che sarebbe un peccato lasciarla svanire subito. Ecco a voi i 5 trucchi per mantenere l’abbronzatura. E continuare ancora a sognare di essere in vacanza!

5 trucchi per mantenere l’abbronzatura

  • Parola d’ordine: idratazione

Primo consiglio fondamentale: idratare, idratare, idratare. Durante le vacanze, a causa dell’esposizione al sole, la pelle rischia di seccarsi per la perdita d’acqua. È quindi fondamentale soddisfare questa sete d’acqua della nostra pelle non solo mentre siamo via e ci esponiamo quotidianamente ai raggi del sole ma anche al nostro rientro. Via libera ai doposole, che sono formulati per soddisfare questa specifica esigenza della pelle. Ma non solo, ottimo per il suo potere idratante è anche l’acido ialuronico. Se la vostra pelle è particolarmente provata potrebbe essere il caso di fare affidamento all’alto potere idratante e lenitivo degli oli per la pelle. 

  • Non è vero che l’esfoliazione porta via l’abbronzatura!

Spesso, si crede erroneamente che lo scrub contribuisca alla sparizione della tintarella. Niente di più sbagliato. L’esfoliazione delicata – scrub e gommage – agisce sulla parte più superficiale dell’epidermide. Elimina le cellule morte, purifica la pelle e la rende liscia, luminosa e uniforme. Il colorito della vostra abbronzatura non potrà che giovarne!

  • Anche la dieta conta per mantenere l’abbronzatura

Non va sottovalutato anche il ruolo dell’alimentazione nel mantenere l’abbronzatura a lungo. La salute della pelle – e di conseguenza il suo aspetto – è strettamente legata al modo in cui ci nutriamo. Oltre al corretto quantitativo di acqua al giorno (2 litri almeno), non bisogna dimenticarsi di mangiare alimenti super idratanti come la lattuga, il cetriolo, il radicchio. Inoltre, assumere ortaggi e frutta che contengono betacarotene come albicocche, carote, melone, zucca, pomodori aiuta a mantenere dorato il colorito della pelle e a riparare i tessuti cutanei. 

  • Evita i bagni caldi

È vero: alla fine della giornata, un bel bagno caldo significa relax assicurato. Ma l’acqua calda, con la sua tendenza a desquamare la pelle, non è una buona amica dell’abbronzatura. Rimanere a lungo nell’acqua calda porta la pelle a seccarsi. Se volete mantenere il vostro colorito da mare meglio prediligere la doccia e farla con l’acqua tiepida

  • Attenzione ai profumi alcolici

Se si vuole mantenere più a lungo l’abbronzatura conquistata, è meglio evitare i profumi che contengono alcol. Questi tendono a seccare la pelle, danneggiando così l’abbronzatura. Al rientro dalle vacanze, il consiglio è quello di scegliere acque profumate oppure creme agli oli essenziali, più delicate per la pelle. 

Micol Burighel

 

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!

Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here