5 consigli per migliorare la memoria

Donna senior ascolta musica

Come migliorare la memoria è una richiesta comune fra le persone avanti con gli anni ed esistono numerosi consigli per stimolare i ricordi. Soprattutto nella categoria senior e fra le persone affette da Alzheimer, capita spesso che la memoria sia offuscata e non si ricordino più avvenimenti del passato, compreso quello recente. Ecco alcuni consigli per migliorare la memoria negli anziani; è importante sapere che in caso di disfunzioni gravi o perdite improvvise di memoria e capacità motorie è doveroso farsi visitare da un medico.

Dormire

Sembrerà banale, ma dormire è uno dei metodi ideali per migliorare la memoria. Secondo gli esperti dell’associazione americana National Sleep Foundation, il sonno innesca cambiamenti nel cervello che solidificano i ricordi. Rafforza inoltre le connessioni tra le cellule cerebrali e aiuta a trasferire i ricordi dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine. Tra le 6 e le 9 ore di sonno sono sufficienti per la maggior parte dei senior e bisogna mantenere le ore di sonno indisturbate e continuative.

Mangiare meglio

Il cibo è sempre importante, anche per quanto riguarda i ricordi. Una dieta equilibrata è necessaria, perché altrimenti cibi ad alto contenuto di grassi saturi, come le carni rosse, latticini e cibi fritti, causano alti livelli di colesterolo LDL. Non solo questi cibi ostruiscono le arterie e sono dannosi per il cuore, ma possono anche causare danni al cervello. Cambiare la dieta di un anziano con cibi ad alto contenuto di grassi mono e polinsaturi, come frutta, verdura, noci, pesce e olio d’oliva, è un suggerimento da seguire.

Fare attività fisica

Per migliorare la memoria nei senior serve un po’ di moto. Gli anziani che si impegnano in attività fisiche come l’utilizzo di una cyclette o di un tapis-roulant per un’ora e tre volte a settimana, provocano un positivo flusso sanguigno più elevato al cervello. Sono stati osservati miglioramenti nella salute mentale in sole 6 settimane di attività fisica costante, poiché si è verificato un aumento del flusso sanguigno verso le aree del cervello associato a una migliore memoria.

Socializzare per migliorare la memoria

Avere una vita sociale attiva, ovvero restate in contatto con parenti e amici, porta benefici notevoli anche per il fisico. Molti studi hanno dimostrato che è fondamentale per la salute mentale e la memoria degli anziani mantenere l’attività sociale. Trascorrere del tempo con la famiglia e gli amici, oppure partecipare ad eventi, può aiutare a migliorare le funzioni mentali. Una ricerca ha persino dimostrato che solo 10 minuti di interazione sociale al giorno possono aiutare.

Esercizi per la mente

È stato scoperto che l’apprendimento di nuove abilità, come suonare uno strumento, praticare un hobby che coinvolge la coordinazione occhio-mano, eseguire esercizi di memoria per gli anziani e persino fare matematica nella propria testa, migliora la funzione cognitiva. Mantenere la mente attiva con nuove sfide può quindi rendere più forte la memoria.

Andrea Indiano

NON PERDERTI I NOSTRI ARTICOLI!
Per entrare a far parte della nostra community e rimanere aggiornato, iscriviti alla newsletter di Altraetà! Clicca il link qui sotto, inserisci nome, cognome e email, accetta la Privacy Policy e seleziona “Iscriviti alla nostra newsletter”. Una volta alla settimana riceverai sulla tua mail una selezione delle migliori notizie sul mondo over 50! È gratis, comodo e veloce. E in ogni momento puoi scegliere di disiscriverti! CLICCA QUI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here