10 trucchi per allungare la vita alla batteria dello smartphone

Più funzioni uguale meno autonomia. La batteria del vostro smartphone si scarica regolarmente prima dell’ora di cena? Che sia un dispositivo con sistema Android, iPhone o Windows Phone non fa differenza, ormai, anche mettendolo in carica ogni sera, può capitare che non arrivi alla fine della giornata.

Ed essere sempre connessi è diventata un’esigenza davvero irrinunciabile. Come fare? Una soluzione definitiva non c’è, purtroppo, ma qualche semplice accorgimento vi può aiutare ad allungare l’autonomia della vostra batteria.

1) Aggiornate regolarmente il sistema operativo: ogni nuova versione è migliore delle precedenti, anche per quanto riguarda i consumi.

2) Spegnete la vibrazione, che consuma più della suoneria

3) A proposito di suoneria, tenetela a volume basso. Anche le vostre orecchie vi ringrazieranno

4) Se vi trovate in una zona dove la copertura è debole o addirittura assente, il vostro smartphone continuerà a cercare una connessione migliore, consumando di più, tanto vale disattivare la rete finchè non vi spostate in una posizione migliore.

5) Sfondi animati e schermi illuminati, va da sé, consumano. Impostate la luminosità al minimo e il blocco dello schermo dopo pochi secondi: risparmierete ed eviterete che si attivi per errore quando lo mettete in tasca o in borsa.

6) Chiudete le applicazioni quando avete finito di utilizzarle, controllate quelle che rimangono attive in background, tenete in memoria solo quelle che vi servono e negate l’autorizzazione alla localizzazione se non vi sembra utile.

7) Attenzione anche all’uso frequente della videocamera, specialmente con il flash, che consuma moltissimo, se non avete in previsione di caricare lo smartphone a breve.

8) Ricordate inoltre che il calore è nemico numero uno della vostra batteria. Evitate quindi di tenere lo smartphone nella tasca dei calzoni, dove si scalderà a contatto col corpo, e sistematelo invece in borsa o nella tasca della giacca.

9) Se lo dimenticate al sole, aspettate che si rinfreschi un po’ prima di utilizzarlo o, meglio ancora, smontatelo per accelerare il processo. Non utilizzate caricabatteria di scarsa qualità, che tendono a surriscaldarsi e a surriscaldare il telefono.

10) Infine, se il vostro smartphone proprio non ce la fa ad arrivare alla fine della giornata lavorativa e non avete la possibilità di metterlo in carica, procuratevi una batteria portatile. Ormai in commercio se ne trovano molte e a buon prezzo, anche compatibili con altri dispositivi.