Degli esercizi di Kegel si parla spesso: attraverso contrazioni volontarie e intermittenti del pavimento pelvico, questi esercizi permettono di curare, o comunque ridurre, incontinenza urinaria, vulvodinia e soprattutto l’anorgasmia.

Sono numerosi gli studi scientifici che in particolare prescrivono questi esercizi per permettere di raggiungere, o comunque di migliorare, l’orgasmo femminile. Secondo gli ultimi dati Doxa, addirittura il 73% delle donne ha difficoltà a raggiungere sempre l’orgasmo. Addirittura il 20% non lo raggiunge mai o comunque raramente. Dopo sei mesi di continuativa e attenta pratica degli esercizi di Kegel però, il 64% delle donne (su un panel di 500) afferma di aver riscontrato miglioramenti significativi, con orgasmi più facili e intensi. Addirittura anche il 33% dei loro partner afferma che il rapporto sessuale sia sembrato più piacevole (dati Lovelab).

Occorre però che gli esercizi sia svolti nel modo giusto: identificare il muscolo pubococcigeo, saperlo contrarre nel modo opportuno e con il gusto ritmo, utilizzando specifiche palline che devono essere appositamente pensate a questo scopo, ossia caratterizzate da un peso crescente da 30 a 110 grammi. In sostanza come funziona con il sollevamento pesi, il muscolo pubococcigeo deve essere pian piano allenato a “sostenere” un peso sempre crescente. Solo in questo modo potrà davvero rinforzarsi e permettere di ottenere benefici effettivi e riscontrabili.

Uno degli ultimi nati in casa Lovelab, brand italiano di prodotti per il benessere della coppia, può essere un aiuto in questa direzione: si chiama “Stringimi forte!” ed è il primo kit per gli
esercizi di Kegel, che comprende 5 pesi diversi e le istruzioni su come e per quanti
giorni utilizzarli. Realizzati in silicone medicale, a forma di ciliegia, con tanto di picciolo che
permette di facilitare l’estrazione, si possono trovare in farmacia o nei supermercati.