Domani sarà il Tiramisù Day, la giornata nazionale dedicata al tiramisù. Il dessert al cucchiaio a base di savoiardi inzuppati nel caffè, conferma la sua posizione di dolce più amato anche a domicilio.

A dirlo è l’Osservatorio Just Eat, l’app leader per ordinare online pranzo e cena a domicilio in tutta Italia e nel mondo, secondo il quale il tiramisù è il re dei dolci a domicilio con 9.400 kg ordinati* nel 2017 in Italia analizzando 10 città, con un incremento della sua richiesta del 75% nel corso dell’ultimo anno. A Verona in particolare la passione per questo dolce a domicilio è più alta che in altre città d’Italia con 418 kg di Tiramisù ordinati nel 2017 e una crescita degli ordini nell’ultimo anno pari all’84%.

Quanto tiramisù arriva sulle tavole degli italiani

Il tiramisù è il dolce più ordinato a domicilio in Italia con 9.400 kg totali ordinati nel 2017 e di questi 418 kg. Roma, Milano e Torino ai primi posti, seguite da Genova con 418 kg di tiramisù ordinato nell’anno (+84%). Gli ordini di questo dolce sono cresciuti del 75% anno su anno (gennaio 2017/2018) a livello nazionale. in Italia Il food delivery ha creato nuovi consumi del tiramisù ordinato da solo come dolce a integrazione della cena o nel formato coppa tiramisù pratica da ricevere e gustare a casa. Nel 2017 il giorno in cui si è ordinato più tiramisù è stato il 12 novembre 2017, seguito dal ponte dell’Immacolata, 8/9/10 dicembre con tre giorni di fila di record di tiramisù ordinati. L’ordine più grande a domicilio è stato effettuato nella capitale con un ordine unico di 25 porzioni di tiramisù classico. Nel 2018 sono già stati ordinati 1.500 kg di tiramisù a domicilio (gennaio e febbraio).

Le varianti preferite in Italia

Il tiramisù è uno dei dolci al cucchiaio della pasticceria italiana più invidiato all’estero e più amato e diffuso nel nostro Paese per il suo gusto e preparazione unici dati dall’unione dei savoiardi inzuppati nel caffè o biscotti di consistenza friabile, con la crema al mascarpone. Questa specialità è la più desiderata anche dagli amanti del cibo a domicilio, che la ordinano in quantità e rivelano gli italiani come un popolo di super golosi.

La variante in coppa

Il più ordinato online è il tiramisù classico, seguito dalla variante al Pistacchio (150 kg) e dalla Torta Tiramisù (107 kg) realizzata con una base di pan di spagna inzuppata di caffè e un soffice ripieno di crema al mascarpone. Ma il food delivery per la sua versatilità e varietà sta portando nelle case degli italiani nuove proposte per il suo consumo come la Coppa Tiramisù, una monoporzione perfetta da trasportare, pratica da gestire ed elegante da servire a eventuali ospiti alla fine del pranzo o della cena. Stanno emergendo inoltre delle nuove interpretazioni di questo dolce tradizionale da un lato con ingredienti amati come il tiramisù alla Nutella (100 kg), tiramisù alla Nutella e banana, tiramisù al the verde soprattutto nei ristoranti giapponesi (89 kg.) e tiramisù alle fragole (78 kg), e da un altro con contaminazioni moderne dei brand della grande distribuzione come tiramisù ai gusti Oreo, Cookies e Pan di Stelle.

Grazie al food delivery l’ordine di tiramisù rappresenta una soluzione anche per tutti coloro che desiderano cucinare la cena, occupandosi nel dettaglio delle portate, ma non di preparare il dolce, lasciando questa chicca di fine pasto a chi, da pasticcere esperto, sa prepararne uno degno della tradizione e farselo consegnare direttamente a casa anche dal proprio ristorante di fiducia.

La scelta del tiramisù inserito nel carrello di chi ordina food delivery è tipica di tutta l’Italia, con Roma che guida gli ordini con 3.900 kg della variante classica, fragola e Nutella & banana ordinati nel 2017, insieme a Milano con 1.700 kg principalmente di coppa tiramisù e variante pistacchio, e Torino con 850 kg nella versione classica, seguite da Genova (418 kg), Bologna (397 kg), Verona 234 kg, Firenze (224 kg), Napoli (165 kg) con ordini di tiramisù alla Nutella, Bari (37 kg) e infine Palermo (15 kg). Tuttavia ci sono alcune zone d’Italia in cui gli ordini crescono maggiormente e in modo esponenziale, come Venezia al primo posto tra le città in cui l’incremento di ordini di tiramisù è maggiore con+ 586%, Cagliari al secondo posto con +354%, seguita da Monza con una crescita del 262%, Bari con 223% e Napoli con un +126%.

Questa tendenza di ordinare tiramisù a domicilio – che si inserisce in un contesto generale nazionale che vede crescere il consumo di dolci ordinati a domicilio (+15%) – si dimostra in continuo aumento, tanto che nei primi due mesi del 2018 sono già stati ordinati in Italia 1.500 kg di tiramisù a domicilio.

* Trend calcolato sulla base di una porzione da 150 gr  e un campione di 16.000 utenti in 10 città italiane