Considerate un cibo esclusivo, sono pressoché sconosciute dai più, stiamo parlando delle ostriche.
Un cibo raffinato al quale quest’anno è stata riservata una sezione, I Love Ostrica, all’interno dell’ottava edizione di Taste of Milano, il festival degli chef che si è tenuto dal 4 al 7 maggio nel capoluogo meneghino.

I love Ostrica è un format esclusivo nel quale sono stati proposti catering e degustazioni di ostriche.

Ad aver dato alla luce questo progetto è Luca Nicoli, imprenditore bergamasco, che nel corso del festival ha proposto vendita diretta e assaggio di quattro varietà esclusive di ostriche: la Spèciale de Claire IGP di Marennes Olèron proveniente dall’Acquitania, la Spèciale de Bouzigues, ostrica del Mar Mediterraneo, la Spèciale Maison Gran Cru della Bretagna e la Speciale Princess, proveniente dalle coste irlandesi.

Una degustazione accessibile a tutti i portafogli, per 15 euro, durante la quale è stato proposto l’assaggio delle ostriche al naturale o in quattro combinazioni differenti: con scalogno, tartufo, aceto balsamico e formaggio erborinato.

I Love Ostrica è un progetto ambizioso,il cui scopo è quello di diffondere la cultura del cibo, perché il cibo non è solo sapore. Le ostriche sono un cibo esclusivo e poco conosciuto, per questo persone come Luca Nicoli, ideatore del progetto si impegnano quotidianamente a trasmettere ai loro ospiti tutta la passione e l’amore verso questo prodotto.

Oltre ad aver ospitato I Love Ostrica, per la prima volta, quest’anno Taste of Milano, ha inaugurato la prima Week&Food, settimana dedicata all’enogastronomia del capoluogo meneghino, ospitando 20 ristoranti con 10 cucine messe a disposizioni di numerosi chef che si sono esibiti in prodezze culinarie di fronte ai più di 22mila visitatori.

Con una scelta di ben 80 portate, degustazioni divertenti, show cooking e corsi di cucina è stata l’occasione ideale per avvicinarsi ai più grandi chef, assaggiare la loro idea di cucina ad un costo accessibile a tutti.

(Redazione)