Quando si pensa all’ex-Jugoslavia, non sono molti a collegarla con il luogo perfetto nel quale trascorrere le proprie vacanze, invece lo è.

L’area balcanica è un caleidoscopio di lingue, etnie e religioni differenti, si tratta di una meta che regala emozioni uniche, attraverso la scoperta di una natura ancora selvaggia sotto alcuni aspetti e l’incontro con culture molto differenti tra loro.

Viaggiare nell’area balcanica significa partire alla scoperta di territori come la Slovenia, la Croazia, la Serbia, il Montenegro, la Bosnia Herzegovina, il Kosovo e la Macedonia.

Significa anche trovare angoli di pace poco percorsi dal turismo tradizionale. Raggiungere queste zone non è difficile, Lubiana, la capitale della repubblica Slovena si trova a sole cinque ore da Milano, e può rappresentare la prima tappa perfetta per partire alle scoperta di queste zone. Lubiana, pur essendo una capitale è una città a misura d’uomo, lambita da un fiume il Ljubljanica e dominata dall’alto della città da un castello.

A poca distanza dalla Slovenia si trova la Croazia, una meta molto apprezzata in estate per le sue spiagge dall’acqua cristallina, a pochi chilometri da Trieste si trova Porec, meta molto gettonata, e  Sveti Nikola, un’isola collegata alla terra ferma da un istmo, nel cui centro si trovano dei resti bizantini. Gli amanti del mare non possono perdere Rovinj, poco più a sud di Porec, caratterizzata da campanili ed edifici medievali che si specchiano nell’Adriatico.

Mentre gli amanti dell’arte non potranno perdere una visita tra i palazzi rinascimentali e gotici di Dubrovnik.

A poca distanza dalla Croazia è situata la Bosnia Herzegovina, caratterizzata da scorci incredibili. Rappresenta il crocevia tra Oriente ed Occidente e offre qualsiasi tipo di attività, dalla visita delle città d’arte come Sarajevo, Mostar, patrimonio protetto dell’Unesco, Trebinje, rinnomata per i suoi vini e Višegrad, conosciuta per il ponte di origine romana sul fiume Drina, ma è la meta ideale anche per l’ecoturismo, con i suoi sei parchi nazionali, e per il turismo religioso, con mete come Medjugorie.

Proseguendo per i Balcani, sotto la Bosnia è situato il Montenegro, caratterizzato per la sua natura incontaminata dove alte montagne si alternano a profondi canyon, per poi cedere il posto a una costa straordinaria, lambita da un mare di un blu particolarmente intenso. A colpire sono anche o numerosi parchi nazionali che il Montenegro ospita, con più di cinquanta diverse specie di alberi. In Montenegro è anche situata la regione del Cattaro, patrimonio culturale e naturale dell’Unesco.

Di non meno bellezza è la Serbia, caratterizzata da paesini rurali, campi coltivati e uno scorrere del tempo che rimanda ai cicli naturali. La capitale, Belgrado, è una vera metropoli che contrasta con il resto del paese, ma è sicuramente una tappa da non perdere.

E per finire non può mancare una tappa in Macedonia, una vera perla tra le nazioni dei Balcani. Dalla natura selvaggia, con montagne e fiumi spettacolari, e ricca di tesori lasciati nel corso delle diverse occupazioni, Persiane, Romane e Turche Ottomane. Da non perdere è una visita nella capitale, Skopje e Ohrid, patrimonio dell’Unesco. Situata, quest’ultima sulle sponde dell’omonimo lago. Il centro storico di questa magnifica cittadina consente di viaggiare nel tempo, essendo uno dei più antichi insediamenti umani in Europa. Gli amanti dell’arte e dell’archeologia non possono perdere le rovine di Eraclea Lincestide, città un tempo appartenuta alla Grecia, della quale ancora oggi si possono ammirare i resti, assieme a magnifici mosaici bizantini splendidamente conservati.

Scegliere la meta perfetta, tra tutte queste splendide nazioni può sembrare complicato, ma grazie al Piccolo Tiglio, tour operator specializzato nell’area dell’ex-Jugoslavia da ben trentasette anni, sarà semplice.

Con tante offerte e pacchetti studiati su misura sarà possibile vivere la vacanza dei propri sogni.

RITIRA IL TUO SCONTO PER IL PICCOLO TIGLIO!!