Con più di 1,6 milioni di arrivi e oltre 4 milioni di presenze, Genova traina il turismo della Liguria. I dati dell’Osservatorio regionale sul turismo confermano un buon 2017 per la regione, dove spiccano le performance del capoluogo: arrivi in crescita del 5,19% e presenze +3,25%. 

Genova si dimostra sempre più città d’arte da scoprire nell’offerta turistica italiana. I dati lo dimostrano: negli ultimi due mesi i servizi turistici organizzati dall’assessorato al Turismo del Comune di Genova (la visita al centro storico, l’audioguida e la visita dei Palazzi dei Rolli) hanno fatto registrare un aumento del 75% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Aumentano e si diversificano le esperienze che la città è in grado di offrire ai turisti, dalla visita culturale all’outdoor, dall’esperienza culinaria a quella sensoriale delle visite ai Parchi di Nervi o all’interno di Villa Pallavicini. Cresce la visibilità della città sui motori di ricerca internazionali (Getourguide, Ceteez, Musement e altri ancora).

Per quello che riguarda il traffico crocieristico, secondo le previsioni di Risposte Turismo Genova sarà tra i quattro porti che nel 2018 torneranno a superare il milione di passeggeri movimentati, con una crescita dell’8%, insieme a Civitavecchia, (2,4 milioni, + 9,3%), Venezia (1,4 milioni, stabile), Napoli (1,05 milioni, +13,2 %). Attualmente, lo scalo genovese movimenta 925 mila crocieristi.

Tornando ai numeri, subito dopo Genova si piazza lo spezzino, con le Cinque Terre sempre più attrattive per visitatori italiani e stranieri: nella provincia gli arrivi si attestano sui 912.209 (+6,65%), mentre le presenze sono circa 2,5 milioni (+6,26%). 

Il Ponente ligure: a Savona gli arrivi aumentano del 2,58% (1.331.419 in totale), mentre le presenze salgono dell’1,5% (5.728.520). Buon trend anche a Imperia: +5,8% negli arrivi (890.769) e +3,43 nelle presenze (3.219.987).