La nostra linea non è perfetta, ci stiamo guardando allo specchio sconsolati, abbiamo compiuto i 50 anni e qualche rotondità di troppo ci assilla. Rivolgiamo lo sguardo sulla nostra valigia, già pronta, domani partiremo per la sospirata vacanza che abbiamo progettato da tempo. I costumi da bagno ci sottolineano quello che non vorremmo far vedere: qualche chilo in più, i pantaloncini da trekking si allacciamo da strozzatura. Cosa fare, se fin ora non siamo riusciti a combattere i cuscinetti di troppo? Dobbiamo pensare come dimagrire in vacanza. Innanzi tutto, arrivati a destinazione, mettiamoci delle regole.

Il soggiorno nel luogo di villeggiatura preferito non implica l’abbuffarsi di dolci e nemmeno l’assaggio selvaggio di tutti i piatti che ci offrono. Dobbiamo avere con il cibo un rapporto sereno: serve per alimentarci, non per compensare le nostre frustrazioni. Attenzione quindi alla dieta. Mangiamo sano, in maniera consapevole ed equilibrata e beviamo acqua naturale in abbondanza. Il vino o la birra sono da contemplare in alcune occasioni, senza eccedere. Quindi via libera a frutta e verdura, succhi e centrifugati, yogurt. Se siamo in montagna cogliamo l’occasione di cercare una sorgente o una fontana d’acqua pura, ci aiuterà a disintossicare l’organismo. Se abbiamo optato per le terme chiediamo al ristorante un menù personalizzato, per purificare fegato e reni;  al mare beviamo molta acqua in bottiglia. Mangiamo con molta calma e non pensiamo a niente, siamo in vacanza, la serenità aiuta a “sgonfiare” l’eccesso di liquidi accumulato.

Nel preparare la nostra valigia, tra i medicinali necessari e personali, inseriamo una bottiglietta di liquido drenante. Chiediamo consiglio al nostro farmacista per acquistare un prodotto naturale da diluire in acqua: bevuto tutti i giorni, come da istruzioni, elimina il gonfiore in eccesso, accumulato con lo stress, migliora la circolazione, favorisce la digestione e tutti i suoi processi, regalandoci energia.

Se la nostra vacanza si svolge al mare, abbiamo parecchie opportunità di dimagrire. Primo fra tutti è il nuoto. Gettiamoci nelle acque azzurre senza timore, lasciandoci andare, e nuotiamo fino a quando non siamo stanchi. Il nostro corpo ringrazierà, la nostra linea altrettanto. Non esageriamo però, abbiamo 50 anni o più e dobbiamo dosare le nostre forze. Appena alzati, possibilmente presto, per respirare l’aria carica di iodio, andiamo a fare una corsetta sulla spiaggia, poi doccia e colazione. Infine, per allietare la serata, ricca passeggiata, e perché no, ballare quanto ci piace: liscio, latino americano, tango. Parecchi locali, anche all’aperto offrono molto.

Se siamo al lago o in montagna la parola d’ordine è: trekking. Sentieri, vallate e boschi sono da esplorare in ogni angolo, con piccole soste, per poi arrivare alle cime, dove i rifugi ci ospiteranno per una sosta. Qui potremmo ammirare il panorama e scattare foto, una delizia per gli occhi. Questa vista appagherà tutti i nostri sensi, ma non divoriamoci poi, però, una torta intera, atteniamoci alla salvaguardia della nostra persona.

Alle terme o anche in altri posti, concediamo una seduta alla Spa. Un massaggio dimagrante, una tisana purificante e magari un po’ di palestra, serviranno a farci migliorare e tonificare il nostro corpo, meglio se fatti più volte nella settimana. Una vacanza trascorsa bene genera relax, enfasi, appagamento totale. Non dimentichiamo, tra le tante cose, la respirazione, molto importante: lenta e completa.

Alcune di queste regole dovrebbero essere applicate anche nella vita quotidiana. Facciamone tesoro e cerchiamo di goderci al meglio la nostra vita, attimo per attimo.

Liliana Salvatore