Inconfondibili occhi azzurri, sex symbol, famoso soprattutto per aver interpretato James Bond in Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre. Stiamo parlando di Daniel Craig, che spegne oggi 50 candeline.

Daniel Craig all’81esimo Academy Awards

Nato il 2 marzo 1968, l’attore di Chester, figlio di Timothy James Craig e di Olivia Williams, inizia a manifestare interesse nel campo della recitazione intorno ai 16 anni, dopo essersi dimostrato brillante negli studi e nello sport, specialmente nel rugby.

Inizia così gli studi alla National Youth Theatre, per mantenersi fa il cameriere per diversi anni fino a laurearsi, nel 1990, alla prestigiosa “Guidhall School of Music and Drama”.

Il suo debutto avviene nella serie televisiva “Le avventure del giovane Indiana Jones”, in cui ricopre il ruolo di Schiller, e successivamente recita nel film “La forza del singolo” a fianco di Morgan Freeman. Dopo varie pellicole secondarie e produzioni per il piccolo schermo, approda al cinema impegnato nel film “Elizabeth” di Shekhar Kapur, con Cate Blanchett; assieme al ruolo di un omosessuale in “Love Is the Devil”, queste interpretazioni gli permettono di ottenere una certa visibilità.

Oltre all’interpretazione di James Bond in quattro diverse pellicole, i più noti film in cui ha recitato sono “Cowboys & Aliens, Defiance – I giorni del coraggio”, “Elizabeth”, “Era mio padre”, “La bussola d’oro”, “Le avventure di Tintin – Il segreto dell’Unicorno”, “Millennium – Uomini che odiano le donne”, “Munich” e “The Pusher”.

Rachel Weisz a Cannes (2015)

La vita privata? Dal 1992 al 1994 è sposato con l’attrice scozzese Fiona Loudon, da cui ha avuto una figlia nel 1993. Nel giugno del 2011 ha sposato la splendida attrice Rachel Weisz, a New York. Alla cerimonia erano presenti solo quattro ospiti, tra cui i rispettivi figli.

Craig è recentemente finito “al centro del mirino” dei suoi fan, che hanno fatto fatica a riconoscerlo in occasione degli ultimi Premi Bafta (British Academy film and television arts). Se alcuni ammiratori si sono chiesti sui social: «Craig, sei proprio tu?», per altri la “trasformazione” potrebbe essere dovuta semplicemente agli anni e chili in più che iniziano a farsi sentire sul fisico statuario del divo britannico. Il quotidiano inglese Sun, facendo leva sul parere di un chirurgo plastico, pare invece sicuro che si tratti proprio di botulino.

Che sia proprio l’incombere dei 50 anni ad aver spinto l’attore a optare per qualche ritocchino al viso…?