I trend della chirurgia plastica non si fermano mai e corrono veloci come, se non di più, di quelli della tecnologia. Nemmeno il tempo di capire cosa fosse il Mommy Makeover (interventi chirurgici in voga tra le neo-mamme per tornare in forma dopo il parto), che già sulla strada dei trattamenti estetici si affaccia il Daddy Makeover, una sorta di “restyling” a cui sempre più uomini a cavallo dei quarant’anni, di solito padri di famiglia, decidono di sottoporsi per porre rimedio ai cedimenti di corpo e viso.

Il nuovo trend che arriva da Oltremanica prende piede anche in Italia, dove gli uomini, in particolare i papà, sembrano fare visita sempre più spesso dal chirurgo: dopo i 40 la pancetta inizia a salire insieme al numero di ore passate a guardare le partite seduti sul divano ed ecco che gli uomini iniziano a richiedere interventi come la liposuzione per la pancetta e le maniglie dell’amore, o qualche lifting per sistemare i primi segni dell’età. Blefaroplastica e botulino gli interventi più apprezzati e che sistemano in una volta palpebre e zigomi.

Questa tendenza, che arriva da Oltre Manica, testimonia la crescita esponenziale del numero di pazienti uomini di chirurgia plastica, che oggi in Gran Bretagna sono il 9% del totale.

Anche i Italia, nonostante in numero ridotto rispetto alle donne, cresce la percentuale di uomini che si rivolgono al chirurgo plastico, per ridurre non più solo le orecchie a sventola o il naso pronunciato, ma anche le rughe, le zampe di gallina e vari inestetismi e pancette poco sexy.

Se siete interessati a un piccolo intervento, trovate tutte le informazioni e una grande equipe di medici specializzati su ChirurgiadellaBellezza (www.chirurgiadellabellezza.it), surgery network che si occupa di Medicina e Chirurgia Estetica in Lombardia, Toscana, Lazio e Campania.