Capelli over 50: il grigio è la nuova moda!

Dopo i 50 anni i conti con i capelli bianchi dovremmo averli fatti già da tempo (i primi li abbiamo visti comparire aimè diversi anni orsono). Nonostante questo, facciamo ancora difficoltà a rassegnarci a quella sfumatura di grigio, forse perché la abbiniamo ai ricordi dei tempi delle nostre nonne, quando ancora le tinte chimiche erano sconosciute e gli over 50 non erano esattamente giovani e aitanti come oggi.

In realtà, la televisione e la moda di oggi riportano in voga il total grey, reso celebre, per nominare due colossi della cultura pop degli ultimi anni, dalla talentuosa Meryl Streep nel film “Il diavolo veste Prada” e dalla giovane madre dei draghi Daenerys Targaryen, resa celebre dalla serie tv “Il trono di spade”, che porta come simbolo di un’antica e celebre casata, i capelli di luccicante argento.

Quindi, sia che senza tinta la vostra chioma sia completamente grigia, sia che siate così fortunate da avere solo qualche striatura qua e là, il consiglio dell’anno in fatto di capelli è: lasciate che siano. Non nascondete i vostri fluenti fili d’argento perché strano a dirlo, oggigiorno le ragazzine spendono fior fior di quattrini dall’hair stylist per avere l’effetto chioma d’argento.

Se non siete ancora convinte del tutto, ecco a voi 5 motivi per cui lasciare la propria chioma argentea è positivo.

1. È il colore di una medagliaCindy Joseph, modella over 60 per brand come Olay, Aveda e Dolce & Gabbana, ha affermato che la sua carriera nella moda è decollata solo dopo aver abbracciato il look total-grey. Da quando è diventata una grande testimonial del “che figa la chioma argentea”, celebrando il colore in associazione a quello del prezioso metallo, si è iniziato a pensare che anche i capelli argentei avessero lo stesso valore.

2. Si risparmiano tempo e soldi – Mensilmente o anche fino a tre volte al mese se avete una crescita particolarmente veloce e un gran patrimonio da sperperare, tocca la classica mattinata da passare dal parrucchiere. Ore e ore di chiacchiere che possono anche far piacere, se non fosse che nel tempo impiegato lì avreste potuto portare fuori il cane, preparare la crostata per i nipoti, andare al ristorante con il marito, invitare a cena il giardiniere, salvare il mondo e fondare una pop band. Lasciare i capelli al proprio grigiore significherebbe rinviare l’incontro con l’hair stylist a una volta ogni tre mesi per la classica spuntatina, con un enorme risparmio di tempo e denaro.

3. Fa sentire più sicure di sé – sembra assurdo ma si può essere naturali e apparire ancora più splendide che ricoperte di coloranti. Se ci si sente belle senza tinta, questo ha un effetto assolutamente positivo sul nostro benessere psicologico generale e rallegra il nostro spirito e la sicurezza in noi stessa.

4. Si può comunque continuare a giocare con acconciature o tagli – anche se sembra che la scelta del grigio significhi passare l’intera vita con lo stesso colore di capelli, in realtà è comunque possibile divertirsi con lo stile. Cambiare acconciatura, taglio, utilizzare accessori diversi, sono un eccellente modo per continuare a cambiare rimanendo se stesse.

5. Può aiutarvi a differenziarvi dalla massa – dopo i 50 anni non avete più bisogno di omologarvi, la vera necessità è quella di distinguersi! In un mare di colpi di sole, capelli ombrè, e schiariture artificiali, dei capelli naturali e argentei sono una boccata d’ossigeno!

Se questi motivi non vi avessero ancora convinte a dovere, ve ne diamo un altro che farà la differenza: il crine degli unicorni, è argenteo.