La leggenda narra che Afrodite, la Dea della bellezza, dell’amore e della fertilità, nacque proprio nelle acque cipriote, di fronte a Pafos. Quest’isola meravigliosa è gettonata dal turismo tutto l’anno, per le sue meraviglie naturali e il calore della sua gente. Ancora oggi, secondo la credenza, questa meta è un elisir di lunga giovinezza e un potente filtro d’amore.

Spiaggia di Akamas

Trascorrere una vacanza a Cipro consente di approfondire la storia, di ammirare i paesaggi e, in tempi estivi, di godere di un soggiorno balneare. L’isola è meta di relax, un lembo di terra diviso in due: il sud è molto più turistico, con spiagge e strutture ricettive ben organizzate, il nord è stato apprezzato solo di recente, per cui il tempo sembra essersi fermato alle origini. Personalizzare la propria vacanza su quest’isola è molto facile: a seconda delle proprie esigenze si potrà valutare il periodo e il costo della villeggiatura.

I voli per raggiungere la meta partono con frequenza dai principali aeroporti italiani, anche con prezzi piuttosto contenuti (44 euro circa per un volo low cost di andata e ritorno). Da Milano o Roma il volo è diretto e dura circa quattro ore. Consigliati i pacchetti viaggio, che comprendono una settimana o più con possibilità svariate di mete organizzate o solo soggiorno balneare.

Le moschee

Per scoprire Cipro, la sua storia e la sua cultura (un vero museo a cielo aperto), con templi romani, ville, chiese e monasteri bizantini, castelli dell’epoca delle Crociate e moschee, potremo spendere circa mille euro con un tour organizzato e guida parlante italiano, una settimana. Cipro gode di ben 300 giorni di sole all’anno e temperature miti, per cui ogni momento è quello giusto. Un itinerario-tipo all’insegna della cultura e della scoperta di incantevoli cittadine potrebbe essere il seguente: partenza da Limassol, poi Pafos, Nicosia, Famagosta, i castelli e le fortezze di Cipro Nord, le chiese bizantine dei monti Troodos, e ancora Curium, Kolossi, Apollo Ylatis, Omodos.

La spiaggia di Ayia Napa

Se invece preferiamo rilassarci sulle spiagge, abbiamo a disposizione ben 600 chilometri di coste e mare cristallino, con acque tra le più incontaminate d’Europa. 64 spiagge vantano il riconoscimento di Bandiera Blu: Ayia Napa è una delle più gettonate, con sabbia finissima, bianca e vita notturna effervescente. Naturalmente, in questo caso, la nostra vacanza andrà scelta tra maggio e ottobre. Un pacchetto comprensivo di volo, trasferimenti in hotel e mezza pensione in una buona struttura 3 -4 stelle, ha un costo di circa 1.200 euro.

Ma Cipro non è soltanto spiagge o cultura: l’isola offre diverse passeggiate relax, safari naturalistici, immersioni e Spa per il benessere. Per gli amanti dei sentieri escursionistici, una zona da esplorare è sicuramente quella dei monti Troodos, con i giganteschi pini e i ponti sospesi, ma anche la penisola di Akamas, nota per la natura selvaggia e i villaggi tradizionali. Ci si può immergere sui relitti del Vera K, del Pharses II, o del Zenobia, oppure esplorare meravigliose grotte sottomarine tra pesci, polpi e antiche anfore.

L’entroterra

Negli alberghi sono spesso presenti Spa per un esclusivo relax e il benessere psicofisico. Si va dallo yoga all’aromaterapia, fino agli impacchi a base di yogurt: per un ambiente non costoso ma ugualmente elegante, è consigliato l’Hammam Omeriye di LefKosia (ingresso circa 30 euro).

Documenti di viaggio: per i cittadini italiani o dell’Unione europea è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio. Per noleggiare un’auto sul posto è sufficiente la patente italiana. La valuta è l’euro.

E infine, diamo un’occhiata anche alla gastronomia: la cucina ha influenze greche e mediorientali, un mix di ricette arabe speziate e piatti tipici mediterranei. Si contemplano il pesce, le melanzane, i formaggi tipici, i dolci a base di miele e frutta secca, da provare il vino dolce e fruttato dei monti Troodos. I ristoranti sono per tutte le tasche (si cena a partire da 10 euro), ma vi consigliamo La Maison Fleurie di Limassol: davvero un’ottima scelta.

Liliana Salvatore