Trovare lavoro dopo i 50 anni sembra essere una vera e propria impresa. I lavoratori senior si trovano a competere con la generazione dei Millenial, che anche se con minor esperienza in altri campi, è sicuramente avvantaggiata nell’uso delle nuove tecnologie, al giorno d’oggi molto richieste. Inoltre, i giovani che si affacciano sul mondo del lavoro si accontentano di stipendi più bassi. Naturalmente, trovare una buona posizione dopo i 50 anni non è impossibile, basta dimostrare di essere le persone più adatte per il posto!

Se la tua età ti rende insicuro, ricorda che tu possiedi competenze che i più giovani non hanno e hai dalla tua una caratteristica insostituibile: l’esperienza!

Partendo da questo, puoi provare a mettere in pratica questa serie di consigli e vedere se ti aiutano nella ricerca.

  1. Sfrutta la tua rete di conoscenze.

Un beneficio dell’aver lavorato per anni è la rete di conoscenze che hai accumulato. Non essere timido e se hai bisogno fai girare la voce che sei alla ricerca di un nuovo lavoro: magari sapranno aiutarti.

  1. Getta via abiti e occhiali datati.

A essere sinceri, presentarti a un colloquio vestito come un 22enne quando sei un over 50 potrebbe farti apparire un tantino fuori luogo. Detto questo, è una buona idea avere un look al passo con i tempi, così sembrerai moderno e fresco. Sembrare “datato” potrebbe far pensare al tuo intervistatore che anche tu sia datato. La chiave è apparire appropriati alla propria età, quindi considera l’idea di investire un po’ di denaro nell’acquisto del tuo “look da colloquio”. Addio all’abito del matrimonio o a quel bel vestito a fiori che avevi alla comunione della tua prima figlia: un bel completo per gli uomini è adattissimo, per le donne camicetta o giacca e gonna al ginocchio o pantalone. Un altro punto da valutare sono gli occhiali: va bene non vederci più come a 20 anni, nessuno vi giudicherà per quello. Assicuratevi però che i tuoi occhiali non sembrino quelli di Harry Potter: niente invecchia di più del paio di occhiali sbagliato.

  1. Iscriviti a LinkedIn.

Se non hai già un profilo su un sito per il lavoro, rimedia subito! LinkedIn è diventato il sito per eccellenza per tutti i selezionatori: assicurati di avere un profilo completo e una foto adatta. Un primo piano ben illuminato, con un look professionale è l’ideale. Avere il profilo su LinkedIn è ancora più importante per un over 50, perché dimostra capacità d’uso dei nuovi media e delle nuove tecnologie.

  1. Modernizza il tuo CV.

Una volta aggiornato il curriculum per la ricerca del lavoro, è importante tenere a mente alcuni consigli. Per iniziare, anche se hai alle spalle una lunga carriera di successi, non indicare ogni singola posizione che hai avuto: evidenzia solo quelle più importanti e che vuoi che vengano notate, non essere troppo prolisso. A 50 anni è normale avere una storia lavorativa molto ampia, ma ricordati di andare indietro alle esperienze di solo 10 – 15 anni prima.

  1. Crea un Account Gmail.

Se fai ancora uso di un vecchio account Hotmail, è tempo di cambiare provider. Un Account Gmail è quello più adatto. Dimostra che sei aggiornato con la tecnologia.

  1. Punta sulla tua esperienza.

Un vantaggio che probabilmente hai rispetto ai lavoratori più giovani è l’esperienza, quindi assicurati di farla risaltare e di specificare come la tua esperienza potrebbe aiutare la compagnia. Oltre a parlare di come potresti essere bravo nel ruolo, parla di come potresti guidare anche risorse più giovani e portare un nuovo livello di leadership all’interno della compagnia.

  1. Dimostra di saperti adattare.

Sfortunatamente, il preconcetto riguardo al modo che hanno le persone più adulte di fossilizzarsi sulle proprie abitudini può essere di intralcio quando si tratta di cercare lavoro dopo i 50 anni. Per abbattere ogni stereotipo, dimostra di saperti adattare al cambiamento. Durante il colloquio racconta di esperienze diverse in cui ti è stata d’aiuto la capacità di adattamento. Un’altra cosa da tenere presente è che i lavori stagionali, a progetto o part-time, sono di solito quelli che interessano meno i giovani. Puntare su contratti stagionali potrebbe essere un’idea per trovarsi meno concorrenza da affrontare.

  1. Tieni aggiornato nel tuo campo.

Un’idea per influenzare positivamente un intervistatore è dimostrare che ti tieni aggiornato sulle ultime tendenze, sviluppi e tecnologie del campo di lavoro. Se ti manca qualche expertise segui dei corni e imparare tutto quello che potrebbe esserti richiesto nel tuo settore. Impara i giusti termini e diventa l’esempio vivente di quello che potrebbe essere necessario per il tuo posto di lavoro.

  1. Evidenzia le tue abilità tecniche.

Non ci sono vie d’uscita: per avere successo oggi in qualsiasi attività occorre avere solide conoscenze tecnologiche adatte al settore di lavoro. Restare connessi con gli ultimi trend e trovare modi di farlo risaltare durante il colloquio è molto importante al fine della possibile assunzione. Per esempio, invece che indicare semplicemente sul vostro CV che siete bravi con Excel, durante il colloquio parlate di come sapete applicare queste competenze a qualcosa di utile. Dite qualcosa come “Sì, so usare Excel. Grazie a esso ho reso automatizzato la contabilità creando diverse macro che semplificano il processo di chiusura del budget e in soli due giorni”. Se devi rispolverare qualche capacità nell’uso dei social media, considera di seguire un corso o di chiedere a un “mentore Millenial” come tuo figlio o un amico di 20 o 30.

  1. Dimostra di voler lavorare ancora a lungo

Quando fai domanda per un lavoro dopo i 50 anni è importante dare l’impressione di essere pronti a lavorare ancora tanti anni, meglio tenere per sé quel normale desiderio di pensione che inizia a farsi strada nel tuo cuore. Gli intervistatori vogliono sapere che il candidato ha intenzione di andare lavorare ancora lungo. Questo può essere ovvio per un candidato trentenne, ma non lo è così tanto per qualcuno più avanti negli anni. Sii sicuro di usare le parole giuste per dimostrare che il tuo impegno non sarà a “breve termine”. Sono molto utili in questo senso termini come “energico”, “veloce” e “alla ricerca di nuove sfide”.

Barbara Cosimo